Dehors e arredo urbano a Lecce: polemiche con il Sindaco

Suolo pubblico, proroga autorizzazioni fino a marzo

Da aprile torneranno le norme del periodo pre-Covid

Suolo pubblico e dehors già autorizzati, c’è la proroga per altri due mesi. La giunta comunale leccese ha prorogato la validità di tutte le occupazioni di suolo pubblico per dehors già autorizzate e prorogate nel periodo Covid fino al 31 marzo 2023. Dal primo aprile quindi le occupazioni di suolo pubblico torneranno ad essere conformi al “Regolamento comunale per l’arredo urbano dello spazio pubblico per attività stagionali e continuative, dehors” approvato dal Comune di Lecce il 25 novembre 2019. Per far fronte a questo passaggio, la giunta ha stabilito che entro il 15 febbraio prossimo gli esercenti interessati ad occupazioni di suolo pubblico a servizio delle proprie attività, dovranno presentare istanza ai sensi del “nuovo” Regolamento dehors, consultabile sul sito istituzionale dell’Ente, la cui efficacia era stata sospesa con successivi provvedimenti durante il periodo Covid.

Il Regolamento dehors del Comune di Lecce semplifica le procedure per il rilascio delle autorizzazioni, introduce la richiesta online, elimina la conferenza dei servizi e garantisce la possibilità di avere autorizzazioni stagionali (per sei mesi), occasionali (per 30 giorni), pluristagionali (rinnovabili per un periodo totale di tre anni). È anche uno strumento che dispone diverse le diverse configurazioni di occupazione di suolo pubblico ammesse a seconda degli ambiti urbani nei quali ricadono, assicurando al centro storico, alle piazzette e alle aree più fragili la presenza di occupazioni in linea con il valore del contesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *