Rispuntano la zona a traffico limitato e l’area pedonale

Le limitazioni entreranno in vigore dal 13 giugno fino al 13 settembre (dalle 10 fino alla mezzanotte) ed interesseranno il cuore del centro storico cittadino
 
Tornano in città la zona a traffico limitato e l’area pedonale urbana. La nuova disposizione emanata dall’amministrazione Venneri entrerà in funzione da domenica 13 giugno e durerà per tutto il periodo estivo, fino al 13 settembre prossimo. Dalle 10 alla mezzanotte di ogni giorno le limitazioni riguardano il centro storico e più precisamente le vie Cardami, Saponere, Briganti, Catalano, Angeli, Piccioli, Santa Maria, Sant’Elia, Sant’Angelo, Duomo, Garibaldi, Fontò, Sansò, Vico Mercato, Antonietta De Pace e sulle piazze De Amicis, Duomo e della Repubblica. Saranno vietati l’ingresso e la sosta ai veicoli non autorizzati, mentre i possessori di autorizzazione dovranno esporre la stessa in modo ben visibile. Le modalità di attuazione delle disposizioni al traffico nel centro storico prevedono inoltre la presenza di fioriere quali dissuasori per inibire il transito sulle vie Antonietta de Pace, Sant’Angelo, S. Maria e Garibaldi. 
“La pedonalizzazione rappresenta ormai uno strumento imprescindibile per la reale fruizione e la contestuale valorizzazione del nostro centro storico durante i mesi estivi -commenta l’assessore al Centro Storico, Giorgio Cacciatori-. Del resto le scene di questi anni legate alla città vecchia letteralmente invasa da turisti e visitatori sono la migliore testimonianza di come la scelta operata va nella giusta direzione”. Per l’applicazione dell’area pedonale urbana e della zona a traffico limitato valgono le regole e le autorizzazioni già rilasciate lo scorso anno. “I pass -recita la disposizione- sono concessi a residenti, proprietari di immobili non residenti che dimostrino di avere la disponibilità del bene, titolari di attività commerciali, artigiani ed attività recettive (che possono contare su due pass, attese le esigenze relative al trasporto dei clienti ed alla gestione della struttura). Per l’assistenza sanitaria o parentale (per gli ultra ottantenni), saranno concessi pass temporanei relativamente al periodo necessario alla stessa. Permessi di uguale natura saranno rilasciati (per 24 ore) ai turisti, per depositare e successivamente ritirare i propri bagagli presso le strutture ricettive in cui alloggiano”. È vietato anche l’ingresso dei mezzi pesanti superiori a 3, 5 tonnellate.
 
Daniele Greco