Il programma della rassegna dal 15 al 22 novembre

“Identità Salentine” inizia domenica 15 novembre alle 9.30 con una escursione sulle Serre Salentine, mentre dalle 17 è prevista l’inaugurazione delle varie mostre e la conferenza (a palazzo Ferrari) su “Eredità Etniche: tra beni culturali e minoranze linguistiche” tenuta da Pierfrancesco Bruni. Le esposizioni sono visitabili per tutta la durata della rassegna e riguardano oggetti e testimonianze della civiltà contadina, fotografie aeree del territorio e dei comuni delle Serre Salentine, tavole di progetto per il restauro dell’ex convento dei Domenicani di Parabita, e gli scatti dei tratti più significativi della costa leccese.
Lunedì 16 a sabato 20 novembre palazzo Ferrari sarà sede degli incontri-dibattiti sul tema “Gli Alcantarini per l’ambiente” (il 16); “Da Gallipoli a Otranto e viceversa, un percorso turistico sostenibile dalla costa all’entroterra del Salento” (il 17); “Progetto Pagliarulo, per un museo dell’architettura dell’800 e del ‘900 nel Salento” (il 18); “Dalla coltura della terra alla cultura dei sapori” (il 19) e  “Verso il restauro dell’antico convento dei Domenicani” (il 20). Sabato 21 invece è programmata la conferenza di Antonio Costantini su “Il paesaggio salentino: tra specificità culturali e trasformazioni ambientali”, cui seguirà la proiezione dell’eco-documentario La via delle fiche di Carlo Casciaro su soggetto di Francesco Minonne. Domenica 22 novembre, ultima giornata di “Identità Salentine”: si parte alle 9.30 con l’escursione in località “Matonna ‘tu carottu” e si conclude alle 17.30 a Palazzo Ferrari con la conferenza di Gianni Carluccio su “Itinerari archeologici e ambientali nel Salento”, con la firma dei sindaci dei comuni aderenti del Documento programmatico preliminare per l’istituzione del parco rurale delle Serre Salentine, e con la consegna del premio “Salento Sviluppo Sostenibile”.