notte-moda-scuoladepace-lecce

Grande successo per la Notte della Moda al “De Pace” di Lecce

Nella seconda edizione della rassegna siglato anche un accordo fra l’istituto superiore e Confindustria, per promuovere l’autoimprenditorialità degli studenti

Talenti in mostra all’istituto d’istruzione superiore “Antonietta De Pace” di Lecce in una serata di spettacolo e dialogo con il territorio. Giovedì 26 ottobre, nella sede succursale dell’Istituto diretto da Silvia Madaro Metrangolo, si è tenuta la seconda edizione della “Notte della Moda”, evento a carattere nazionale promosso da Tam, la rete nazionale di istituti tecnici e professionali del settore moda.
Studenti e studentesse hanno sfilato con abiti interamente realizzati dagli allievi dell’indirizzo Industria e artigianato per il Made in Italy-Produzioni Tessili Sartoriali. L’evento, alla cui riuscita hanno contribuito tutti gli indirizzi didattici, è stato intervallato da coreografie e canti a cura degli studenti.
Sono intervenuti: Nicola Delle Donne (presidente Confindustria Lecce), Antonio Martella (direttore Confindustria Lecce), Giuseppe Negro (direttore generale Fondazione ITS Moda), Mario Trifiletti (dirigente Usr Puglia), Paolo Foresio (assessore del Comune di Lecce).
I relatori hanno speso parole di lode per l’Istituto, ritenuto punto di riferimento sul territorio, in grado, come ha sottolineato il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale, di sfatare il pregiudizio secondo il quale gli istituti tecnici e professionali sarebbero scuole di serie B. Il “De Pace”, infatti, investe molto non solo sulle competenze tecniche e professionali, ma anche sulle competenze di base e sull’internazionalizzazione, facendo emergere e valorizzando i talenti di ciascun ragazzo.
“È stata una serata importante – commenta la dirigente scolastica Madaro Metrangolo – in quanto abbiamo dimostrato con i fatti che la nostra comunità scolastica non è autoreferenziale, ma si rapporta e si confronta costantemente e proficuamente con il territorio; un territorio che i nostri ragazzi contribuiscono a promuovere, con un respiro nazionale e internazionale, in cui la tecnica si sposa con l’eleganza e la bellezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *