All’ombra del barocco si Pe(n)sa differente

Fino al 13 giugno a Palazzo Vernazza e al Teatro Romano in programma spettacoli, mostre, convegni per combattere i disturbi alimentari e festeggiare la bellezza in tutte le sue forme

 

Il 2015 è l’anno dell’Expò, evento mondiale dedicato all’alimentazione e in questa cornice ben si colloca un’iniziativa, per l’ottavo anno consecutivo a Lecce, che iniziata l’11 giugno proseguirà fino a sabato 13 con un programma fitto di iniziative tutte meritevoli d’interesse. Il titolo è Pe(n)sa differente. Festeggia il tuo peso naturale!. Si tratta è una manifestazione di sensibilizzazione, informazione e formazione su anoressia, bulimia, obesità e altre in-differenze e tutto ciò per festeggiare la bellezza in tutte le sue forme. L’iniziativa è organizzata da Onlus Salomè, associazione scientifico-culturale, e da Big Sur, laboratorio di immagini e visioni, con la direzione scientifica di Caterina Renna.

Fra i molti eventi ricordiamo l’incontro che avrà luogo venerdì 12 giugno (ore 8.30 a Palazzo Vernazza, ingresso libero), dal titolo “Questioni etiche, cliniche e medico legali nel trattamento dell’anoressia nervosa e di altri gravi disturbi dell’alimentazione”; tale convegno riveste particolare importanza se si pensa che i disturbi dell’alimentazione sono gravi patologie psichiatriche che insorgono in età adolescenziale e che sono caratterizzate da un andamento cronico con ricadute frequenti. Alle 20 presso il Teatro Romano (ingresso libero) Andrea Sagni e Caterina Renna dialogheranno con Alessandra Arachi, scrittrice e giornalista del Corriere della Sera; alle 21 (sempre al Teatro Romano, ingresso libero) lo spettacolo di danza dal titolo Tre con le coreografie di Annamaria De Filippi e le compagnie Elektra e Atto. 

Sabato 13 il calendario delle iniziative prevede dalle 9 alle 13.30 a Palazzo Vernazza (ingresso libero) il 3° Forum nazionale delle associazioni con la partecipazione di esperti nazionali e internazionali e in collaborazione con AFDAS-TCA, FNA-TCA e Coordinamento nazionale disturbi alimentari. 

Nell’arco delle tre giornate tra gli eventi culturali c’è spazio per il cinema con un film di Chiara Zilli, Io voglio le ali bianche; per il teatro lo spettacolo Senza di Laura Cioni e Chiara Guarducci. La sezione mostre vede invece presenti illustratori e fotografi quali Efrem Barrotta, Emanuela Bartolotti, Gianluca Costantini, Pierpaolo Gaballo, Annalisa Macagnino, Adriano Imperiale, Massimo Pasca, Valeria Puzzovio, Paola Rollo, Patrizia Emma, Scialpi, Santa Scioscio, Chiara Spinelli, Vincenzo Ampolo, Alessia Rollo, Sergio Quarta, Maira Marzioni, Silvia Dongiovanni e Antonio Cavallo, e Noel Gazzano con un progetto di ricerca artistica e antropologica.

 

Fabio Antonio Grasso