Lun, 16 Novembre 2009, 0:00

“Nozze d’argento” per la stagione teatrale della Città dei Fiori

La rassegna organizzata dall’Amministrazione comunale di Taviano raggiunge il traguardo delle venticinque edizioni e quest’anno ospita, tra gli altri Francesco Paolantoni, Tosca, Massimo Venturiello e Paola Gassman

 

La stagione teatrale della Città dei Fiori festeggia quest’anno le… nozze d’argento con la cultura e lo spettacolo di qualità, raggiungendo il traguardo della venticinquesima edizione della rassegna. Ed il cartellone impaginato dall’amministrazione comunale che organizza l’evento è sicuramente di primo piano e adatto per un’occasione-celebrazione così importante.
La  manifestazione realizzata in collaborazione con la regione Puglia ed il Teatro Pubblico Pugliese sul palco del “Fasano” di Taviano prenderà il via il 4 dicembre prossimo con lo spettacolo Uomo e Galantuomo di Eduardo De Filippo interpretato da Francesco Paolantoni e Nando Paone per la regia di Armando Pugliese. L’opera, nella nuova rivisitazione riprende la trasposizione cinematografica del 1975 del testo scritto dal commediografo partenopeo nel 1922 ed inserito nel gruppo di opere “La cantata dei giorni pari” con il titolo originario di “Ho fatto il guaio? Riparerò!”.
Napoli ed il colorato mondo che pullula all’ombra del Vesuvio saranno ancora protagonisti nella seconda tappa della rassegna teatrale tavianaese. Il 12 gennaio 2010 al “Fasano” arriva la coppia formata dagli attori Gianfelice Imparato e Luisa Ranieri, pronti a raccontare ne L’oro di Napoli (testi tratti dall’originale opera di Giuseppe Marotta da Armando Pugliese e dallo stesso Imparato, con musiche del premio oscar Nicola Piovani) la “pazienza” del popolo napoletano, abile a rialzarsi dopo ogni caduta sfruttando anche l’innata qualità del sapersi adattare alle situazioni contingenti ed agli eventi.
Il 9 febbraio 2010 sarà la volta di un’altra collaudata coppia del teatro italiano. Tosca e Massimo Venturiello diventano due visionari e nostalgici musicanti di strada per riprendere la sceneggiatura di un classico film italiano, La Strada appunto, firmato del maestro Federico Fellini. Su musiche originali della pellicola del regista romagnolo scritte da Tullio Pinelli e Bernardino Zapponi, questa versione in musical del film felliniano diventa anche un romantico ‘amarcord’ dell’Italia che fu, con le sue sfumature, le miserie e la surreale comicità che traspare finanche dalle tragedie.
L’11 marzo la stagione teatrale della “Città dei Fiori” ospita invece gli attori pugliesi Dante Marmone e Tiziana Schiavarelli (nella foto, altra coppia fissa nel lavoro come nella vita), diventati volti noti grazie alle sit-com trasmesse dalle tv private pugliesi. I due baresi interpretano Bar qui si gode, gustosissima commedia con pochi “ingredienti” (un bar, il suo titolare e gli strani avventori) ma tante risate, scatenate per la disinvoltura di personaggi che, come nella migliore tradizione del teatro comico, nascondono comunque interessanti doppie chiavi di lettura.
L’ultimo appuntamento è fissato per il 7 aprile. E sarà una chiusura in grande stile con Paola Gassman impegnata nel Divorzio con sorpresa per la regia di Maurizio Panici. La pièce ruota intorno alla storia di una coppia che si è lasciata da anni ma con molti nodi ancora in sospeso e che si incontra nuovamente per mettere in vendita la casa di campagna in comune. Ma ne succederanno, come sempre, delle belle.
Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Cultura del Comune di Taviano, presso il palazzo “De Franchis” dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 ed il giovedì dalle 15.30 alle 18.