Maglie, il sindaco “abbatte” la Copersalento

Dopo la bonifica completa del sito, al suo posto sorgerà un nuovo impianto totalmente ecosostenibile, che garantirà nuovi posti di lavoro

 
La Giunta comunale magliese, con delibera n. 67 del 23 marzo, ha espresso un parere favorevole ad una apposita richiesta inviata dalla ditta Energeco Biotecnologie Solari -un’azienda salentina in associazione temporanea d’impresa con una società tedesca- che nell’intento di acquisire l’impianto Copersalento ubicato nella zona industriale di Maglie ha proposto la realizzazione di un impianto di biotecnologie per la produzione di sostanze vegetali (produzione di colture di microalghe) da cui estrarre biomolecole da destinare ad industrie farmaceutiche e cosmetiche.
Detto intervento prevede l’abbattimento della vecchia centrale con la sostituzione della stessa con nuovi edifici dotati di climatizzazione e tetti con strutture fotovoltaiche integrate. L’intervento prevede altresì la bonifica del suolo, del sottosuolo e della falda. 
Per il funzionamento della struttura si prevede nella prima fase l’impiego di 40 unità lavorative, che vanno ben oltre gli attuali occupati dalla vecchia società. Successivamente è previsto un ulteriore ampliamento di organico.
“Con questa delibera -commenta il primo cittadino di Maglie, Antonio Fitto– si ritiene di aver posto definitivamente la parola fine alla vicenda Copersalento che sarà un impianto perfettamente in linea con il Piano Regionale Ambientale Energetico rispondendo a tutti i requisiti richiesti dallo stesso”.