La voce del ricordo

È scomparso nei giorni scorsi Salvatore Maruccio, 86enne insegnante di musica e tenore 

 

In una piccola città, si sa, ci si conosce tutti. Ma c’è sempre qualcuno che è più noto, per delle sue caratteristiche che riuscivano a renderlo unico. 

È il caso di Salvatore Maruccio, scomparso nei giorni scorsi all’età di 86 anni. Maruccio era una vera e propria “voce”, il suo talento da tenore era ben noto a tutti, tanto che veniva chiamato per tutte le occasioni importanti, come messe speciali, matrimoni e altre occasioni in cui il tenore si esibiva, come le operette con la compagnia filodrammatica magliese, che ebbe un grande successo nel passato ed è ricordata ancora oggi con tanta emozione. 

La passione e il talento musicale portarono Maruccio anche alla vocazione di creare nuove leve musicali, insegnando nella scuola media per molti anni, dove viene ricordato con stima dai colleghi. Lascia delle sorelle, con cui abitava nella zona suggestiva del quartiere dei fiorai, e lascia anche una grande eredità di stima e d’affetto, come capita a chi vota la sua vita completamente all’arte.