Con “Zahir” i giovani si formano sui diritti umani

Il progetto è finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del programma “Bollenti Spiriti” ed è aperto ad oltre 40 giovani. Avrà cadenza settimanale con sede presso la biblioteca comunale

 

Ha preso ufficialmente il via con un incontro introduttivo svolto nei giorni scorsi il progetto “Agenzia Salentina per la promozione di una Rete di Cittadinanza Partecipata e Attiva nello Spazio Euromediterraneo”, più semplicemente ribattezzato “Zahir”. Il progetto è finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del programma “Bollenti Spiriti” ed è stato “adottato” dal Comune di Casarano con lo scopo di “costituire una rete tra tutti i cittadini del Salento che, individualmente o attraverso enti pubblici e privati, si impegnano o desiderano impegnarsi per promuovere i diritti umani come strumenti di dialogo e comunicazione sociale tra tutti i popoli del mondo”. 

“Il riconoscimento ed il rispetto dei diritti umani -spiega il sindaco Ivan De Masi– sono alla base di ogni percorso che tenda alla pace; un obiettivo ambizioso ed arduo, ma che dobbiamo cercare di perseguire in tutti i modi, soprattutto attraverso iniziative rivolte ai giovani, come quella proposta dall’associazione Media-azioni”. “Il progetto -aggiunge l’assessore alle Politiche giovanili, Giulia Tenuzzo– prevede lo svolgimento di un corso di formazione sui diritti umani per i giovani dai 15 ai 30 anni che sono impegnati o intendano impegnarsi concretamente in attività di tutela e sviluppo dei diritti umani. Il programma del corso prevede complessivamente 16 ore di lezioni, distribuite in una prima parte di incontri frontali, seguita da una seconda parte di attività di laboratorio. I partecipanti al corso allestiranno un percorso narrante sui diritti umani e organizzeranno un incontro tra cittadini in funzione della creazione di un Network Salentino per la Pace e i Diritti Umani. Il percorso narrante sarà altresì utilizzato come supporto per lo svolgimento di assemblee studentesche sul tema dei diritti umani”.
Responsabile scientifico del corso sarà Roberto Molentino, mentre le lezioni, aperte ad oltre 40 giovani, saranno a cadenza settimanale con incontri ogni giovedì a partire dalle 17. Sede prevista del corso la biblioteca comunale di piazza Nazario Sauro. 
 
Daniele Greco