Gio, 1 Aprile 2010, 0:00

Con Cuoreamico trionfa la solidarietà del Salento

Consegnate sei auto attrezzate per i diversamente abili alle famiglie beneficiarie dell’iniziativa giunta quest’anno alla nona edizione 

 

Oltre 391mila euro. È la cifra straordinaria che quest’anno Progetto Salento Solidarietà è riuscito a raccogliere grazie alla manifestazione Cuoreamico. Ed è una cifra che riesce a dare la misura della generosità e del buon cuore di tutti i salentini, impegnati in una gara di solidarietà che si rinnova di anno in anno e che ogni volta riesce a dare soddisfazioni crescenti. Sono ben nove anni che Cuoreamico interviene ad aiutare chi soffre, donando una gioia e una speranza in più a quelle famiglie e in particolare a quei bambini che vivono particolari situazioni di difficoltà. 

La somma raccolta, quest’anno, servirà ad aiutare sei bambini diversamente abili e le loro rispettive famiglie grazie alla donazione di altrettante auto attrezzate per il trasporto. Domenica 28 marzo è avvenuta in piazza Duomo la cerimonia di consegna delle auto alle famiglie, alla presenza di tutte le autorità. È stato lo stesso monsignor Domenico D’Ambrosio, subito dopo la celebrazione della Santa Messa per il giorno delle Palme, a benedire le auto di Cuoreamico, mentre le altre figure istituzionali presenti si alternavano nella consegna delle chiavi ai bambini beneficiari.
Ogni edizione è sorprendente constatare la grande mobilitazione di solidarietà che la manifestazione riesce a creare in Salento. Un successo motivato da alcuni aspetti dell’iniziativa che la rendono efficiente e radicata nel territorio. Innanzitutto la sua concretezza: ogni anno le cifre raccolte si trasformano subito in un aiuto concreto a delle famiglie bisognose. Poi l’efficienza della comunicazione del progetto e della rete di raccolta: Cuoreamico si può avvalere dei mezzi e dell’esperienza nel campo della comunicazione di Paolo Pagliaro, editore di Telerama, nonché presidente dell’associazione Cuoreamico Onlus; il sistema di raccolta, invece, prevede non solo la raccolta di fondi tramite versamenti, ma anche la raccolta spicciola, grazie ai salvadanai di Cuoreamico, oramai uno dei simboli del progetto. Infine, la trasparenza, fattore fondamentale nel campo della solidarietà: ogni edizione vengono pubblicate le cifre relative ai fondi raccolti, mentre un apposito Comitato dei Garanti (formato da autorevoli personalità quali Giacinto Urso, Alessandro Stasi, Franco Stabili, Domenico Anglana) controlla e garantisce sulla probità complessiva dell’iniziativa.
Le cifre di quest’anno. La somma ricavata grazie ai versamenti è pari a 271.444,75 euro, mentre 120.541,17 euro è invece la cifra raccolta con i salvadanai di Cuoreamico. Un totale appunto di 391.985,92 euro, a cui si vanno ad aggiungere altri 27.489,21 euro che rappresentano il saldo disponibile dalla ottava edizione. La cifra totale così arriva a 419.475,13 euro, della quale una prima tranche di 405mila servirà ad aiutare subito 39 bambini. Un ennesimo successo che si aggiunge all’elenco degli splendidi risultati raggiunti nelle edizioni precedenti. E testimoniano l’importanza e la forza di un progetto di solidarietà radicatosi in poco tempo nel cuore dei salentini. Per averne la conferma basta un dato: 3.202.908,19 euro, ovvero la cifra esatta raccolta dalla manifestazione in tutte le sue nove edizioni. Somma che è servita all’acquisto di 96 auto attrezzate e ad aiutare ben 418 bambini salentini.
 
Giorgio De Matteis