Sei in: Home » Io proprio Io » Isabella Potý

Isabella Potý

Isabella Potý

Giovane chef, ospite della settima edizione del festival “Conversazioni sul futuro”, insieme al compagno chef Floriano Pellegrino gestisce il ristorante, una stella Michelin, Bros’ di Lecce: un universo multietnico, multidisciplinare e di diversa estrazione sociale. Ma i due giovani chef ideano e organizzano anche molti progetti ed eventi. Talentuosa e determinata, inizia la sua esperienza in pasticceria moderna e classica, implementando le sue conoscenze con il pasticciere Torreblanca. Continua le sue esperienze professionali alla corte dello chef Claude Bosi a Londra e dallo chef basco Berasategui. Giudicata nel 2017 da Forbes tra i 30 giovani under 30 più influenti d’Europa, nel 2018 entra nel mondo televisivo come giudice del programma Il ristorante degli Chef su Rai 2.



Il tratto principale del tuo carattere.

Determinazione.

Il tuo principale difetto.

Testardaggine. 

La qualità che preferisci in una donna?

Empatia.

E in un uomo?

Sempre empatia.

Cosa ci vuole per esserti amico?

Sincerità. 

Cos’è la felicità?

È svegliami ogni giorno sapendo di fare esattamente quello che sognavo.

L’ultima volta che hai pianto?

Sono molto sensibile. Quindi anche una cosa molto dolce, come può essere un cucciolo mi può far scendere le lacrime. 

Di cosa hai paura?

Di dove può arrivare il nostro pianeta.

Canzone che canti sotto la doccia?

I want to break free dei Queen. Ma canticchio un po’ di tutto.

Musicisti o cantanti preferiti?

Ozzy Osbourne, Beyoncé, Negramaro. 

Poeti preferiti?

Federico Garcia Lorca perché è crudo e vero, Neruda per la leggerezza.

Autori preferiti in prosa?

Come prosa una su tutte, Virginia Woolf, perché mi rivedo nella sua emotività pura e diretta.

Libri preferiti.

La biografia di Elisabetta II e Va’ dove ti porta il cuore.

Attori e attrici preferiti.

Leonardo DiCaprio, Johnny Depp, Jack Nicholson, Marion Cotillard.

Chi potrebbe interpretarti sul grande schermo?

Uma Thurman.

Film preferiti.

Forrest Gump, Il miglio verde, Kill Bill. 

I tuoi pittori preferiti.

Van Gogh, Frida Kahlo.

Il tuo colore preferito.

Rosso.

Se fossi un animale, saresti?

Un gatto.

Cosa sognavi di fare da grande?

Esattamente quello che sono, una chef. 

L’incontro che ti ha cambiato la vita?

Floriano Pellegrino, come professionista e come compagno di vita.

La persona a cui chiederesti consiglio se ti sentissi in difficoltà?

Mia mamma. 

Quel che detesti più di tutto.

L’inciviltà. 

Quanto tempo dedichi alla cura del tuo corpo?

10 minuti al giorno. 

Piatto preferito.

Patate dolci fritte.

Il profumo preferito.

Il profumo del prato appena tagliato. 

Il fiore che ami. 

Le orchidee. 

La tua stagione preferita? 

Estate. 

Il paese dove vorresti vivere?

Ci vivo: Scorrano. 

In quale epoca ti sarebbe piaciuto vivere? 

Nell’800. 

Personaggi storici che ammiri di più.

Chanel per la rivoluzione che ha prodotto nella moda, la mia grande passione. Leonardo Da Vinci, perché mi ricorda ogni giorno come dovremmo essere noi italiani.

Personaggi storici detestati. 

Tutti i dittatori. Nessuno escluso.

Cosa faresti per sostenere ciò in cui credi?

Cerco di fare ogni giorno il mio piccolo comunicandolo all’esterno al meglio. Credo che piccole azioni quotidiane, se ripetute, e condivise possono diventare sempre più riconosciute.

Chi è il tuo eroe vivente?

Non ho eroi viventi.

Il tuo sogno ad occhi aperti?

Lo sto già vivendo.

Il tuo rimpianto più grande?

Aver perso qualche passaggio della mia adolescenza.

Cos’è l’amore?

È un concetto troppo grande da definire. 

Stato attuale del tuo animo.

Appagata.

Il tuo motto.

“Attitudine batte genio 10 a 0”.

Come vorresti morire?

Sapendo di aver lasciato qualcosa di importante ai miei cari. 

 

Claudia Mangione 


Isabella Potý L'intervista della settimana
Isabella Potý

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising