Sei in: Home » Io proprio Io » Mimmo Persano

Mimmo Persano

Mimmo Persano

Classe 1973, da piccolo seguiva attentamente la madre durante la preparazione dei suoi piatti preferiti cercando di coglierne tutti i passaggi per poi reinterpretare a modo suo le ricette, dimostrando da subito un talento fuori dal comune. Procedendo lungo la rotta tracciata dal padre, elettricista dipendente dell’Enel, si diploma perito industriale con una carriera da tecnico davanti a sé. Ma l’amore sconfinato per la cucina continua a bussare alla sua porta al punto da indurlo ad attuare un radicale cambio di vita. Inizia con un corso professionale intensivo per “Personal chef” presso la Federazione Nazionale Personal Chef e da lì una veloce carriera tra importanti show cooking per le più prestigiose aziende di eccellenza gastronomica della Puglia e per eventi privati. Gira il mondo alla scoperta delle tradizioni culinarie di Cina, Giappone e Africa, fino poi a prendere la decisione di fermarsi per un po' di tempo in Salento, entrando a far parte del “Fugu Restaurant” come executive chef. Nel frattempo viene coinvolto nel progetto del “Fish burger il Cartoccio”, a Gallipoli, per il quale ha realizzato un menù vario e completo.



Il tratto principale del tuo carattere.

Allegro.

Il tuo principale difetto.

Non essere diretto.

La qualità che preferisci in una donna? 

Intelligente e dinamica. 

E in un uomo? 

Onestà. 

Cosa ci vuole per esserti amico?  

Sincerità. 

Cos’è la felicità?

Mio figlio. 

L’ultima volta che hai pianto?

Nel 2004 per la morte di mio padre.

Di cosa hai paura?

Niente.

Canzone che canti sotto la doccia?  

Redemption song, Bacio D'a(D)Dio o Vivere a colori

Musicisti o cantanti preferiti? 

Nina Zilli, Bob Marley, Alessandra Amoroso, Vasco Rossi.

Poeti preferiti? 

Pirandello, James Joyce, Bukowski, Oscar Wilde. 

Autori preferiti in prosa?

Emily Dickinson.

Libri preferiti.

Dì tutta la verità ma dilla obliqua, Il successo sta in un circuito, On the road.

Attori e attrici preferiti.

Julia Roberts, Keanu Reeves, Scarlett Johansson, Anthony Hopkins.

Chi potrebbe interpretarti sul grande schermo?    

Russell Crowe.

Film preferiti.

Prima dell’alba, Kill Bill, L’avvocato del diavolo, Soul kitchen.   

I tuoi pittori preferiti.

Van Gogh, Dalì. 

Il colore che preferisci.

Blu, rosso. 

Se fossi un animale, saresti? 

Un’aquila.

Cosa sognavi di fare da grande?

Lo chef.

L’incontro che ti ha cambiato la vita?

La nascita di mio figlio. 

La persona a cui chiederesti consiglio in un momento difficile?

La mia psicanalista. 

Quel che detesti più di tutto.

Le bugie. 

Quanto tempo dedichi alla cura del tuo corpo?   

Un’ora al giorno. 

Piatto preferito.

Gelato che faccio io.

Il profumo preferito.

Kreed

Il fiore che ami.

Orchidea e narciso.  

La tua stagione preferita? 

Primavera.  

Il paese dove vorresti vivere?

Australia.

In quale epoca ti sarebbe piaciuto vivere?

America degli anni’50.

Personaggi storici che ammiri di più. 

Napoleone, Marco Polo.

Personaggi storici detestati. 

Hitler. 

Cosa faresti per sostenere ciò in cui credi? 

Tutto il possibile. 

Chi è il tuo eroe vivente? 

Gualtiero Marchesi. 

Il tuo sogno ad occhi aperti? 

Diventare uno chef stellato.

Il tuo rimpianto più grande? 

Non aver accettato un posto di lavoro importante all’estero. 

Cos’è l’amore?  

Un gioco di equilibri sopra la follia. 

Stato attuale del tuo animo.

Felicissimo. 

Il tuo motto.

“Credi sempre in te stesso e segui sempre ciò che ti dice il cuore”.

Come vorresti morire?

Facendo l’amore. 

 

Claudia Mangione 


Mimmo Persano L'intervista della settimana
Mimmo Persano

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising