Sei in: Home » Io proprio Io » Andrea Episcopo

Andrea Episcopo

Andrea Episcopo

Classe 1973, il suo percorso inizia da ragazzino quando sperimentava la creatività con tutto ciò che gli stava intorno. Diplomato presso l'Istituto d'Arte di Galatina, ha avuto la fortuna di lavorare fin da subito nell’Agenzia di Comunicazione Orione Studi di Maglie. Dopo otto anni di crescita, l'esigenza di approfondire le sue capacità lo induce a cambiare. Inizia così un lungo rapporto professionale con l’Agenzia Marconi Pubblicità dove ha maturato una solida esperienza di graphic design. Trascorsi dieci anni, nel bel mezzo della crisi economica, decide di cambiare di nuovo rotta seguendo la strada del “freelance”. Crea così insieme a Massimo Farenga l’Agenzia Rumors Comunicazione Creativa, in cui dà libero sfogo al suo estro. Attualmente collabora con numerose aziende su tutto il territorio nazionale, perseguendo ogni volta un percorso di crescita reciproco continuo. 



Il tratto principale del tuo carattere. 

Sognare con i piedi per terra.

Il tuo principale difetto.

Sono introverso.

La qualità che preferisci in una donna? 

La femminilità. 

E in un uomo? 

Responsabilità. 

Cosa ci vuole per esserti amico? 

Essere una persona semplice e onesta. 

Cos’è la felicità? 

La felicità non è il mio obiettivo… sono sereno e questo mi basta.    

L’ultima volta che hai pianto?

Quando ho visto per la prima volta i miei figli.

Di cosa hai paura?

Di perdere le persone che amo.  

Canzone che canti sotto la doccia?  

Non canto, ma penso perché le idee migliori vengono anche sotto la doccia. 

Musicisti o cantanti preferiti? 

The Doors, Pink Floyd, The Clash. 

Poeti preferiti? 

Quelli delle Scuole Medie. 

Autori preferiti in prosa?

Non ne ho di preferiti. 

Libri preferiti.

Sono molto attratto dalle immagini, prediligo riviste di grafica e di design. 

Attori e attrici preferiti. 

Guardo poca tv.

Chi potrebbe interpretarti sul grande schermo? 

Tom Cruise. L’accendiamo?  

Film preferiti.

L’ultimo lupo

I tuoi pittori preferiti.

Caravaggio, Dalì, Picasso. 

Il colore che preferisci.

Bianco. 

Se fossi un animale, saresti? 

Un uccello, le ali lo rendono libero come la creatività rende libero me. 

Cosa sognavi di fare da grande? 

Quello che faccio ora. “Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”. 

L’incontro che ti ha cambiato la vita? 

Quelli di ogni giorno con le persone che mi circondano.

La persona a cui chiederesti consiglio in un momento difficile?

Anche in un momento facile, mia moglie.

Quel che detesti più di tutto. 

L’indifferenza in ogni sua forma. 

Quanto tempo dedichi alla cura del tuo corpo? 

Purtroppo poco.

Piatto preferito.

La “massa”.

Il profumo preferito.

Quello del rientro a casa.  

Il fiore che ami.

Orchidea selvatica. 

La tua stagione preferita? 

Primavera. 

Il paese dove vorresti vivere? 

Dove vivo. 

In quale epoca ti sarebbe piaciuto vivere? 

Mi ritengo fortunato di poter vivere questa attuale.

Personaggi storici che ammiri di più. 

Leonardo Da Vinci, Che Guevara, Giotto.

Personaggi storici detestati. 

Mussolini, Hitler, Berlusconi, Riina e tutti i mafiosi.  

Cosa faresti per sostenere ciò in cui credi? 

Tutto il possibile, nel lecito. 

Chi è il tuo eroe vivente? 

Gino Strada.  

Il tuo sogno ad occhi aperti? 

La vita che sto vivendo. 

Il tuo rimpianto più grande? 

Non aver abbastanza tempo per scoprire il mondo. 

Cos’è l’amore?  

L’amore è il sentimento più complesso e difficile da spiegare. 

Stato attuale del tuo animo.

Sereno.

Il tuo motto.

“Sempre col sorriso sulle labbra”.

Come vorresti morire?

Dolcemente. 

 

Claudia Mangione - foto di Massimo Farenga


Andrea Episcopo L'intervista della settimana
Andrea Episcopo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising