Sei in: Home » Io proprio Io » Stefano Scuro

Stefano Scuro

Stefano Scuro

Cantante, chitarrista e autore salentino, Stefano Scuro (in arte Scuro) è il leader dei Logo, con cui nel 2010 pubblica l'album Backstage. Finalista di SanremoWeb nel 2009, si aggiudica la vittoria del Jack Daniel's Tour nel 2008 e questo gli permette di esibirsi a Nashville, negli Usa, e di aprire i live di Hard-Fi e Mick Jones dei Clash. Cantante e chitarrista di Moods, con cui pubblica l'album Wailing nel 2015 (primo posto nella I-tunes Electronic Chart), vince il contest degli emergenti al RockinRoma e apre i concerti di Chemical Brothers, Prodigy e Subsonica. Allievo del CET, la scuola Autori di Mogol, e con un’esperienza live decennale fatta di migliaia di esibizioni e chilometri in tutta Italia, dà vita al progetto solista Scuro, percorso battezzato con il suo primo, omonimo lavoro discografico Scuro, EP pubblicato nel 2019, in cui spazia dal pop-rock al blues, al pop moderno, sino ai ritmi più urbani e alle connotazioni new soul o trip-hop. Il 3 dicembre 2020 pubblica il nuovo singolo Da un’altra vita, distribuito su tutte le piattaforme digitali da iMusician.



Il tratto principale del tuo carattere.

La ponderatezza.

Il tuo principale difetto.

Spesso pondero così tanto da non riuscire a decidere.

La qualità che preferisci in una donna?

Il carisma

E in un uomo?

La genuinità.

Cosa ci vuole per esserti amico?

Tanto tempo, se la “A” è maiuscola.

Cos’è la felicità?

Il punto più alto.

L’ultima volta che hai pianto? 

Oggi, ascoltando una canzone.

Di cosa hai paura?

Di domande come questa.

Canzone che canti sotto la doccia?

In genere sotto la doccia preferisco pensare. 

Musicisti o cantanti preferiti? 

Pink Floyd, Beatles, David Bowie, Lucio Battisti.

Poeti preferiti?

Preferisco la prosa.

Autori preferiti in prosa?

Moravia, Sartre, Dostoevskij.

Libri preferiti.

Canone inverso di Mauriensig, Cecità di Saramago, Se questo è un uomo di Levi, La nausea di Sartre. 

Attori e attrici preferiti.

Anthony Hopkins o Gigi Proietti tra i grandi di sempre. Mi è molto simpatico Marco Giallini.

Chi potrebbe interpretarti sul grande schermo?

Hugh Laurie, a cui mi dicono anche di somigliare un po’.

Film preferiti.

Spy game, La migliore offerta, 21 grammi.

I tuoi pittori preferiti.

Klimt, Van Gogh.

Il colore che preferisci.

Credo il giallo.

Se fossi un animale, saresti?

Un cane di media taglia.

Cosa sognavi di fare da grande?

Il musicista.

L’incontro che ti ha cambiato la vita?

Quello con la mia prima chitarra.

La persona a cui chiederesti consiglio in un momento difficile?

Giordano, il mio amico fraterno.

Quel che detesti più di tutto.

L’ignoranza, quella di chi avrebbe i mezzi per migliorare ma non lo fa. Porta a conseguenze gravissime.

Quanto tempo dedichi alla cura del tuo corpo?

Meno di quanto vorrei.

Piatto preferito.

Sono un “pastivoro”.

Il profumo preferito.

Quello dell’aria in primavera.

Il fiore che ami.

La camelia

La tua stagione preferita?

La tarda primavera. 

Il paese dove vorresti vivere?

Amo il Nord Europa, ma mi ritengo fortunato anche a vivere in Salento.

In quale epoca ti sarebbe piaciuto vivere?

Negli anni ’60.

Personaggi storici che ammiri di più.

Van Gogh, Mozart, Martin Luther King.

Personaggi storici detestati.

Tutti i grandi despoti.

Cosa faresti per sostenere ciò in cui credi?

Lo farei per primo.

Chi è il tuo eroe vivente?

Roger Waters.

Il tuo sogno ad occhi aperti? 

Viaggiare per il mondo intero.

Il tuo rimpianto più grande? 

Il tempo impiegato male.

Cos’è l’amore?

Dare a prescindere da quanto potresti riavere indietro.

Stato attuale del tuo animo.

In movimento.

Il tuo motto.

“Less is more”.

Come vorresti morire?

Chiudendo la porta per ultimo. 

 

Claudia Mangione 


Stefano Scuro L'intervista della settimana
Stefano Scuro

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising