Sei in: Home » Io proprio Io » Sara Bevilacqua

Sara Bevilacqua

Sara Bevilacqua

Attrice, regista e formatrice teatrale di Brindisi, diplomatasi presso l'Accademia di Arte Drammatica della Calabria, prosegue il suo percorso formativo partecipando a numerosi stage di teatro, danza, poesia e canto. Nel 2009 fonda la compagnia Meridiani Perduti e, a oggi, ha curato la regia delle produzioni Torno subito, Revolution e Italiano prigioniero sono (drammaturgia di Emiliano Poddi), Salvatore mio!, Ferita (vincitore del Premio Sardegna in.corto 2010) e La grande fuga, che ha portato a Maglie sul palco di “Chiari di Luna” 2017. Tra i suoi recenti lavori: Bluebird Bukownski (Prod. Teatri di Bari - regia Licia Lanera), Farfalle (Prod. Animalenta, regia Ilaria Cangialosi), Il malato immaginario (Prod. Teatri Di Bari, regia Teresa Ludovico), lo spettacolo pluripremiato Furie de sanghe (regia Licia Lanera per Fibre Parallele Teatro, progetto ETI Nuove creatività). Formatrice del progetto “Accademia Verdi, un teatro per la scuola”, collabora come attrice con Factory Compagnia Transadriatica, Ura Teatro, Fibre Parallele Teatro, Reggimento Carri, Teatri di Bari, Animalenta. È attrice nel cortometraggio La giornata, regia di Pippo Mezzapesa. 



Il tratto principale del tuo carattere.

Sono caparbia.

Il tuo principale difetto.

Sono gelosa.

La qualità che preferisci in una donna?

La lealtà. 

E in un uomo?      

Il senso di responsabilità. 

Cosa ci vuole per esserti amico?  

Se l’amico o l’amica mi dimostra tenerezza, ascolto, io mi sciolgo e sono fedele fino alla morte.   

Cos’è la felicità?

La felicità sta nelle piccole cose, nei momenti con le persone che amo.   

L’ultima volta che hai pianto?

Ieri. 

Di cosa hai paura?

Del buio.

Canzone che canti sotto la doccia?  

Canzoni allegre, come Dancing Queen degli Abba. 

Musicisti o cantanti preferiti? 

De Gregori, i Beatles, Lucio Dalla.

Poeti preferiti?

Adoro Montale, Alda Merini, Pavese e Wis?awa Szymborska.

Autori preferiti in prosa?  

Shakespeare, Oscar Wilde, Márquez, Erri De Luca.

Libri preferiti. 

Il piccolo principe, Cent’anni di solitudine, Tre volte invano di Emiliano Poddi, che è anche il mio drammaturgo.

Attori e attrici preferiti.

Anna Magnani, Meryl Streep, Vittorio Gassman, Peppino De Filippo.

Chi potrebbe interpretarti sul grande schermo?    

L’attrice Maya Sansa, in tanti mi dicono che le assomiglio.

Film preferiti. 

Il favoloso mondo di Amélie, Forrest Gump, I soliti ignoti.

I tuoi pittori preferiti. 

Van Gogh e Frida Kahlo.

Il colore che preferisci.

Il rosso, però mi vesto sempre di nero!

Se fossi un animale, saresti? 

Un cane meticcio di grossa taglia.

Cosa sognavi di fare da grande?

L’attrice. 

L’incontro che ti ha cambiato la vita?

Quello con Alex Zanotelli. 

La persona a cui chiederesti consiglio in un momento difficile?

Mia madre. 

Quel che detesti più di tutto.

La falsità.

Quanto tempo dedichi alla cura del tuo corpo?   

Relativamente poco. 

Piatto preferito.

Le lasagne fatte in casa.

Il profumo preferito.

Anche se non lo bevo il profumo del caffè, o quello del pane.  

Il fiore che ami.

Il girasole.  

La tua stagione preferita? 

Primavera.  

Il paese dove vorresti vivere?

Amo Parigi.

In quale epoca ti sarebbe piaciuto vivere?

Rinascimento.

Personaggi storici che ammiri di più. 

Frida.

Personaggi storici detestati. 

Hitler e Mussolini. 

Cosa faresti per sostenere ciò in cui credi? 

Sacrificherei tutto.

Chi è il tuo eroe vivente? 

Gino Strada. 

Il tuo sogno ad occhi aperti? 

Mi piacerebbe avere un figlio. 

Il tuo rimpianto più grande? 

Non aver detto ti voglio bene a delle persone che sono andate via.  

Cos’è l’amore? 

L’amore è costruire insieme. 

Stato attuale del tuo animo. 

In tumulto. 

Il tuo motto.

“La goccia scava la roccia”.

Come vorresti morire?

Nel sonno.

 

Claudia Mangione 


Sara Bevilacqua L'intervista della settimana
Sara Bevilacqua

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising