Sei in: Home » Editoriale » Voglia di energia

Voglia di energia

La copertina di questo numero, oltre a spiegare i progetti in atto che coinvolgeranno il nostro territorio nel prossimo futuro, mette in evidenza un aspetto spesso dato per scontato: la “fame” di energia elettrica che il nostro Paese ha. Una necessità reale, perché l’energia è il presupposto per garantire la sussistenza e lo sviluppo di qualsiasi attività umana. 

Ogni giorno si fa un gran parlare di riconversione industriale, mobilità elettrica, sostenibilità ambientale e così via, ma la verità è che qualunque innovazione coinvolga la nostra vita quotidiana necessita di energia e per produrla -almeno fino a poco tempo fa- si è inquinato abbastanza l’ambiente. Ogni processo di riconversione che voglia essere al tempo stesso sostenibile deve fare affidamento su nuove fonti di energia rinnovabile; peraltro, la tecnologia per implementarle è già disponibile da tempo. Sta a noi adesso utilizzare tali fonti nella maniera corretta, evitando fenomeni di speculazione criminale avvenuti nel recente passato (si pensi ai parchi fotovoltaici nelle campagne) e lavorando nella direzione di una reale sostenibilità ambientale (niente più parchi eolici in aree di interesse storico e archeologico, per intenderci). 

Ben venga dunque l’eolico offshore in mare, se può garantire produzione di energia a basso impatto. Ricordiamoci che se vogliamo affrancarci sempre più dalle fonti di energia di origine fossile dobbiamo per forza guardare alle rinnovabili. In fondo, non abbiamo molta scelta. 

 

Andrea Colella 


Nicola Fiore L'intervista della settimana
Nicola Fiore

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising