Sei in: Home»Comuni»Tricase

Una Torre in pericolo

[01/06/2018] TRICASE

Una Torre in pericolo

L’associazione Asd Mtb Tricase lancia un appello per salvare l’antica Torre del Sasso, dai cui lati stanno cadendo mattoni mentre pezzi di roccia si sono staccati dal costone roccioso su sui si erge

 

Spesso allo sport si appaia una vocazione ambientale, che fa diventare chi lo pratica una preziosa sentinella del territorio. Così è per l’associazione Mtb di Tricase, che in questi giorni sta mobilitando associazioni e Amministrazione comunale per salvare dal deterioramento progressivo l’antica Torre del Sasso. Percorrendo quasi quotidianamente la Serra del Mito -fanno sapere dall’associazione- è molto facile percepire ogni minimo mutamento che interviene sul territorio. Così in una delle ultime operazioni di pulizia dei rifiuti (tra cui amianto) e sistemazione della sentieristica (assieme allo SME Group) sull’'antico tratturo che porta dalla Torre alla Grotta del Sasso, ci si è accorti che le piogge di quest’inverno hanno accelerato in maniera esponenziale il deterioramento del rudere. 

Nella segnalazione tempestivamente inviata a Palazzo Gallone, un ampio corredo fotografico evidenzia come numerosi mattoni dell’edificio si siano staccati franando e blocchi di roccia lesionati siano pronti a precipitare dal costone; in particolare preoccupa un punto della roccia collocata laddove i ‘turisti del verde’ amano fotografare il paesaggio. Nei prossimi giorni è previsto un sopralluogo assieme al sindaco Carlo Chiuri e ad un geologo che inquadri tecnicamente la situazione. 

“La Torre del Sasso è simbolo della zona e fa parte dell'intero sistema di torri costiero risalente al XVI secolo -ricorda Marco Bartalini, presidente dellAsd Mtb Tricase- sentiamo come fosse casa nostra quest’area e allo stesso modo ce ne prendiamo cura, per restituirla alla comunità cosi come merita l’alto valore che rappresenta. Ciò che auspichiamo è che la struttura venga consolidata quanto prima. L’Amministrazione dal canto suo si è dimostrata molto sensibile al caso e si attiverà per cercare modi e forme di finanziamento per salvaguardare la Torre che, purtroppo, come ci ha riferito il sindaco Chiuri, allo stato attuale non è di proprietà del Comune ma del demanio. Per questo motivo, è necessaria la collaborazione di tutti. Come MTB Tricase, insieme anche ad altre associazioni locali che hanno a cuore la Torre, cercheremo in tutti i modi di sensibilizzare anche altri enti statali di competenza. Allo scopo è stata già protocollata la segnalazione al Comune -conclude Bartalini- che è stata sottoscritta da varie associazioni del luogo a cui può aggiungersi chi ha a cuore le sorti della torre”.

 

M. Maddalena Bitonti 



«Indietro
Giusi Portaluri L'intervista della settimana
Giusi Portaluri

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising