Sei in: Home»Live»Spettacoli

Un viaggio nella world music contemporanea con i Civico 22

[01/06/2018] SPETTACOLI

Un viaggio nella world music contemporanea con i Civico 22

Giovedì 14 giugno sarà presentato alle Officine Cantelmo di Lecce l’album Tra Studio e Bar ultimo progetto dei salentini Giacomo Filippo Casciaro e Patrik Ippazio Rizzello

 

A due anni dalla nascita di Civico 22, un progetto capace di intrattenere il pubblico con testi e musiche totalmente inedite, fresche e coinvolgenti, esce il 14 giugno il suo primo lavoro discografico dal titolo Tra Studio e Bar, che sarà presentato per l’occasione a Lecce, alle Officine Cantelmo (ore 21, ingresso libero). Completamente autoprodotto, ma concepito al tempo stesso in modo altamente professionale con la collaborazione di numerose, valenti personalità artistiche del settore, l’album consta di dodici brani che recano ben impressa l’impronta musicale del gruppo, nata dalla fusione degli stilemi artistici degli artisti salentini Giacomo Filippo Casciaro e Patrik Ippazio Rizzello. Il primo proveniente dagli ambienti della musica popolare, di cui ne è un profondo conoscitore, il secondo amante di numerosi generi musicali nei quali si contraddistingue soprattutto per la capacità compositiva. 

“Secondo la nostra mission -racconta Casciaro- il progetto Civico 22 dovrà essere in grado di presentarsi come un nuovo attore della musica cantautoriale italiana, capace di emergere e distinguersi per la sua schiettezza stilistica e di arrivare subito a chi ascolta, facendolo divertire ed emozionare allo stesso momento”. E riguardo al nome del gruppo, spiega: “Il gruppo prende questo nome grazie alla coincidenza del numero civico 22, in quanto i due luoghi in cui ha preso forma il progetto, il mio studio tecnico e l’abitazione di Ippazio, avevano entrambi questo numero”. 

Durante la realizzazione del progetto musicale si è voluta dare molta importanza all’ambivalenza dei due artisti, in quanto l’uno senza l’altro non sarebbero mai stati in grado di dare vita a un progetto musicale. Pertanto sin dagli inizi si è cercato di dare risalto al numero 2. Aggiunge Rizzello a tal riguardo: “La musica ha avuto l’abilità di buttarci fuori per la strada, obbligandoci a uscire dall’isolamento delle mura domestiche, facendoci ‘sbattere’ la testa l’uno con l’altro. Il progetto Civico 22, nasce appunto da questo incontro imprevisto, con l’obiettivo di dare continuità alla voglia di emozionarsi, godendo in ogni momento di quello che la vita offre senza mai pensare alle possibili conseguenze. Dal 2016 ad oggi ci siamo concessi il lusso di viaggiare -aggiunge Rizzello-, pur rimanendo ancorati ad un tavolo di un ufficio o di un bar, alla scoperta reciproca delle proprie fantasie artistiche, uscendo spesso dagli schemi classici della musica contemporanea, sconfinando in sonorità capaci di raccontare luoghi e storie che forse mai potremmo vivere nella vita reale. In alcuni dei nostri incontri le nostre menti si sono fuse in una lunga tratta di note che a dire il vero hanno costituito quel ponte culturale che unisce le popolazioni del Sud del mondo. Ci siamo persi, ma con la consapevolezza che prima o poi saremmo ritornati in terra natìa, perché è il ritorno che dà senso al viaggio”. 

 

Claudia Mangione 



«Indietro
Giusi Portaluri L'intervista della settimana
Giusi Portaluri

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising