Sei in: Home»Rubriche»Primo Piano

Le stelle del teatro brillano nei Chiari di Luna

[28/06/2019] PRIMO PIANO

Le stelle del teatro brillano nei Chiari di Luna

Giunge alla 15esima edizione la rassegna di prosa curata da Massimo Giordano: otto spettacoli per un totale di quindici repliche con artisti di livello nazionale che dal’8 luglio al 22 agosto animerà le sere d’estate 

 

Al via 15esima edizione di "Chiari di Luna", storica rassegna teatrale estiva magliese, diretta da Massimo Giordano e che ha come tradizionale sede la suggestiva cornice di Villa Tamborino. L'apertura è prevista per l'8 luglio con replica la serata successiva: la compagnia teatrale di Maglie "Corte de' Miracoli" porterà sul palco lo spettacolo La riunificazione delle due Coree di Joel Pommerat, per la regia di Giulia Innocenti. Il 17 luglio sarà il turno di un omaggio a Leonardo da Vinci, nell'anno del cinquecentenario della sua morte: si tratta de Il codice del volo, scritto, diretto e interpretato da Flavio Albanese. Il 21 luglio, poi, "Chiari di Luna" ospiterà la prima nazionale di Kirie, un'opera dedicata alle donne scritta da Ugo Chiti, diretta da Antonio De Carlo e interpretata da Carla Guido. 

Un importante scorcio della storia italiana è invece al centro di Torno subito, in programma il 25 luglio; scritto da Emiliano Poddi con Daniele Guarini e Daniele Bova, è diretto e interpretato da Sara Bevilacqua. L'ironia sarà l'ingrediente principale di Non ci resta che ridere, sul palco il 28 luglio e scritto, diretto e interpretato dal popolare attore romano Pippo Franco. 

La "Corte de' Miracoli" tornerà in scena il 7, l’8, il 9 e il 10 agosto con la trasposizione salentina de Il medico dei pazzi di Eduardo Scarpetta, con la regia e l'adattamento di Massimo Giordano. Il direttore artistico della rassegna sarà poi il protagonista della prima assoluta di Jata a nnui il 17 e il 19 agosto, di cui ha curato anche testi, musica e regia; un racconto del Salento accompagnato dalle note di Elio Cassarà, Franco De Donno, Sergio De Donno e Federico Quarta. 

La 15esima edizione di "Chiari di luna" terminerà con la prima del Decameron, portata in scena dalla "Corte de' Miracoli": appuntamento per il 20, il 21 e il 22 agosto con un percorso di studio condotto dall'attrice Daria Paoletta incentrato sulla celebre opera di Boccaccio. 

Il direttore artistico attende con fiducia l'avvio della sua creatura: "Non posso che essere soddisfatto per aver raggiunto la 15esima edizione in un periodo in cui stanno crollando gli eventi culturali. La manifestazione continua a crescere, come dimostrano le repliche in programma e la stessa attenzione del pubblico, con il quale c'è un rapporto diretto". Una crescita che continua nonostante le grandi difficoltà: "Senza il sostegno delle istituzioni e degli sponsor privati è difficile riuscire a proporre contenuti di qualità. Fortunatamente noi ci stiamo riuscendo grazie al fondamentale sostegno del tessuto economico-commerciale del territorio e alla fidelizzazione del pubblico. Un pubblico che 'Chiari di Luna' ha quasi creato, avvicinando con sudore al teatro e fidelizzando tanti spettatori".

 

Un successo lungo 15 anni

 

Quindici anni di attività, con spettacoli sempre di riconosciuta qualità e la partecipazione di artisti di caratura nazionale, hanno posto "Chiari di Luna" tra gli appuntamenti più prestigiosi e attesi nel panorama culturale di Maglie e dell’intero Salento. Un posto di primo piano nel calendario annuale della cittadina salentina, come conferma il sindaco Ernesto Toma: "Sono orgoglioso di avere a Maglie un festival come 'Chiari di Luna' che ogni anno riscuote un notevole successo, e mi auguro che anche questa edizione possa confermarlo. È una delle principali attrazioni dell'estate magliese e sempre con piacere la nostra Amministrazione fornisce il suo contributo per la buona riuscita della manifestazione". 

Sulla stessa lunghezza d'onda Debora Fusetti, assessore comunale alla Cultura: "Con i suoi spettacoli con protagonisti artisti di spessore nazionale e un seguito di spettatori sia locali che turisti, sempre crescente, 'Chiari di luna' è ormai da tempo diventato uno dei punti di riferimento nell'ambito artistico e culturale di Maglie. Un plauso a Massimo Giordano e al suo staff che, nonostante le difficoltà, si impegnano per continuare a proporre un evento che dona lustro alla nostra città". 

Parte del successo riscosso da "Chiari di Luna" spetta anche al sostegno fornito dal Teatro Pubblico Pugliese, alla cui presidenza si è da poco insediato Giuseppe D'Urso. Il neo presidente ha conosciuto da poco la rassegna teatrale magliese, apprezzandone l'organizzazione e lo spirito: "Credo che questa manifestazione possa considerarsi una vera stagione teatrale estiva, considerando che solitamente eventi del genere si tengono al chiuso in altri periodi dell'anno. Proporre un festival teatrale estivo è, a mio parere, una idea originale e coraggiosa. Essere giunti alla 15esima edizione è un risultato assolutamente da apprezzare, frutto anche di una risposta positiva della comunità. 'Chiari di luna', inoltre, rappresenta un esempio virtuoso anche per un altro motivo: in un momento difficile per il teatro, con l'eterno problema della formazione e della promozione del pubblico, riesce a coniugare il periodo estivo, legato alla spensieratezza, con la crescita culturale, ciò che è il teatro". Infine, una considerazione su un aspetto delicato: "Il fatto che questa rassegna dia spazio anche ad attori e compagnie locali è importante per superare l'idea che con la cultura non si possa mangiare. Non è assolutamente così". 

 

Alessandro Chizzini 



«Indietro
Ambra Mongị L'intervista della settimana
Ambra Mongị

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising