Sei in: Home»Comuni»Casarano

In arrivo oltre 18 milioni di euro per il Tac

[08/02/2019] CASARANO

In arrivo oltre 18 milioni di euro per il Tac

A tanto ammontano gli investimenti previsti nell’arco di tre anni per i Comuni del PIT9 (di cui Casarano è capofila) a sostegno dei settori calzaturiero e di abbigliamento

 

“Nella qualità di Comune capofila del PIT9, accogliamo con grande soddisfazione l’avviso del MISE in attuazione dell’accordo di programma stipulato il 4 gennaio 2018 tra il Ministero, la Regione Puglia e Invitalia”: questa le parole che il sindaco Gianni Stefano ha scelto di utilizzare per commentare l’attivazione, da parte del MISE, della misura anti-crisi prevista dal Decreto Ministeriale che destina ben 18 milioni e 600mila euro ai Comuni del PIT9. Gli investimenti riguardano interventi che potranno andare da 1,5 fino a 3 milioni di euro. Il tutto con l’obiettivo di sostenere programmi di investimento e innovazione nell’ambito calzaturiero e di abbigliamento. Nessuna riduzione del personale potrà essere fatta, e cioè vale per tre anni: questa una delle conseguenze dell’intervento che, recuperando le risorse mai impegnate nelle aree industriali del Salento, sfrutta i fondi PIT9.

Il rilancio del Tac, sempre secondo quanto dichiarato dal sindaco Stefano, ha una importanza vitale per l’economia casaranese, grazie al sostegno alle attività imprenditoriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e sviluppo aziendali dei comuni ad elevata specializzazione del settore tessile abbigliamento e calzaturiero. Per questi motivi la misura appare fondamentale. A tal proposito, per una partecipazione attiva e condivisa un incontro aperto a tutti i livelli istituzionali (Prefetto, Regione, Invitalia, Confindustria con gli imprenditori del bacino di utenza del settore) è già in programma e servirà per confrontarsi, discutere e pianificare gli interventi con tutti i livelli interessati.

Stefano, nel suo intervento, ha sottolineato anche il momento storico particolare in cui avviene e cioè una buona fase per i lavoratori over 50, che saranno riassorbiti, “quando si è conclusa la possibilità di utilizzo degli ammortizzatori sociali e per loro non sono state previste altre misure di sostegno”. Insieme a Casarano saranno tantissimi i comuni interessati dal provvedimento (Calimera, Corigliano, Otranto, Maglie, Ruffano, Supersano, Tuglie, Ugento, Tricase, Martano, Corsano, Cursi, sono solo alcuni dei 69).

 

Marco De Matteis 



«Indietro
Marco Bonini L'intervista della settimana
Marco Bonini

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising