Sei in: Home»Comuni»Narḍ

Ciak, si gira "Gli orologi del diavolo"

[25/10/2019] NARD̉

Ciak, si gira "Gli orologi del diavolo"

La città, insieme a Racale, sarà presto il set di una nuova fiction Rai in otto episodi che vedranno protagonisti Beppe Fiorello e Claudia Pandolfi 

 

Il Salento, terra di scenari mozzafiato, per il suo mare, i suoi colori e i suoi profumi, sarà la location d’eccellenza di una nuova serie televisiva Rai dal titolo “Gli orologi del diavolo”, un action crime italo-spagnolo, prodotto da Picomedia, Triana Media film e Rai fiction. Tra i membri del cast abbiamo Beppe Fiorello, Claudia Pandolfi e Nicole Grimaudo, con la direzione di Alessandro Angelini. La serie, che dovrebbe comporsi di otto episodi, si svilupperà in quattro serate e debutterà all’inizio del 2020 su Rai Uno. La trama si ispira a fatti realmente accaduti. Le riprese, già iniziate il 22 luglio a Ostia Lido, prenderanno il via, nei prossimi giorni e in collaborazione con Apulia Film Commission, a Nardò, Santa Maria al Bagno e Santa Caterina. 

L’Amministrazione comunale, tramite una nota, mette in risalto il fatto che Nardò possa considerarsi un vero e proprio set d’eccellenza: “Solo per restare agli ultimi anni, Nardò ha ospitato, tra gli altri, le produzioni Fratelli Caputo, Cops, la puntata dedicata a Renata Fonte del ciclo “Liberi sognatori” e il pluripremiato cortometraggio U muschittieri (su Giovanni Falcone bambino)”. E anche l’assessore al Turismo e allo Sviluppo economico Giulia Puglia, ha espresso orgoglio: “Non so quanti altri territori in Italia, al di là dei set diciamo classici possono vantare un’attenzione così alta da parte delle produzioni cinematografiche e televisive. Questo naturalmente aiuta a veicolare l’immagine della città e dei suoi profili migliori, considerata l’impareggiabile vetrina rappresentata dal piccolo e dal grande schermo”. 

Le riprese della serie si svolgeranno anche a Racale e a Torre Suda. La notizia è stata annunciata da un post su Facebook del primo cittadino racalino, Donato Metallo: “Racale e Torre Suda continuano ad essere luoghi per riprese di film e fiction di primo livello. Nei prossimi giorni avremo il piacere di ospitare Claudia Pandolfi e Beppe Fiorello! Che dire! Una grande soddisfazione!!! Anche loro ameranno Racale!!!”. 

Ovviamente la soddisfazione degli amministratori si estende anche sul lato dei benefici economici che produzioni di questo genere portano nel territorio, coinvolgendo le apposite strutture dedite all’ospitalità, alla ristorazione e ai servizi poiché, unitamente agli attori, giungono diverse decine di persone come registi, operatori, tecnici e altre figure di supporto.

 

Renato De Capua 



«Indietro
Isabella Pot́ L'intervista della settimana
Isabella Pot́

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising