Sei in: Home»Live»Spettacoli

Aria di musica "Annanzi a mare"

[02/11/2018] SPETTACOLI

Aria di musica "Annanzi a mare"

Presentato nei giorni scorsi il nuovo lavoro discografico della Compagnia Aria Corte, tra canti d’amore, di vita e di lavoro della tradizione popolare salentina 

 

La Compagnia Aria Corte presenta al pubblico un nuovo lavoro discografico, Annanzi a Mare, un omaggio ai canti di tradizione, che raccontano il passato, arricchiti da arrangiamenti nuovi, dove si sente l’amore per la terra salentina. Il gruppo nasce nel borgo messapico di Diso, a due passi dal mare, un luogo che rispecchia la bellezza delle sue tradizioni, anche nella ricchezza dei suoni e delle cadenze dialettali tipiche di ogni zona del Salento. 

Il gruppo storico, guidato con scrupolosa e fedele attenzione dal fondatore del gruppo Francesco Corvaglia, direttore artistico da 18 anni di “Etnica Diso Folk Festival”, percorre l’Italia portando la tradizione della Puglia e del Salento a chi vive lontano dalla propria terra, ma anche a chi ha imparato ad amarla e conoscerla nelle tanto desiderate vacanze estive, quando il Salento risuona in ogni angolo di tradizioni e canti. L’imponente voce di Lucia Passaseo, dal timbro intenso e carismatico che rievoca ataviche e lontane memorie, celebra il testo inedito Annanzi a mare, da cui il lavoro discografico prende il nome; un canto che ritorna sul tema della lontananza e dei conflitti che contrastano l’amore. Segna invece il ritmo incalzante e ostinato dei brani di pizzica pizzica, il tamburo a cornice di Carlo “Canaglia” De Pascali, storico tamburellista dell’Orchestra Popolare della Notte della Taranta. I brani tradizionali proposti in questo nuovo lavoro discografico sono arrangiati dai musicisti del gruppo, come l’eclettico chitarrista Giovanni Arbace (voce solista in Duminica te portu e accompagnamento nei brani Annanzi a mare e Pizzica di Aradeo), Cristiano "Chicco" Costantini, poliedrico e raffinato polistrumentista, e Salvatore Corvaglia, organetto diatonico, il più giovane del gruppo, le cui voci si riconoscono in alcuni brani.

Il percorso che Compagnia Aria Corte in questi anni ha seguito si è sempre orientato verso un lavoro di ricerca e di riproposta che potesse, nel contempo, coinvolgere anche un nuovo pubblico, che in questi ultimi vent’anni si è avvicinato, per curiosità o per passione, a questo genere musicale. È dunque un gruppo ormai consolidato e unito dall’amore per la tradizione, che porta avanti con passione e intenzione artistica semplice e sincera. Diverse le collaborazioni che in questi anni il gruppo ha coltivato con artisti come Enzo Avitabile, i piemontesi Lou Dalfin, Mario Crispi (Agricantus), Cisco Bellotti (ex Modena City Ramblers), Coro della Mondine di Novi e Ambrogio Sparagna, il cui stile ritorna nel brano Tarantella concentrata, dove emerge l’organetto diatonico di Salvatore. Nel brano Bedda ci dormi troviamo, invece, Mario Esposito che partecipa splendidamente come ospite con il suo contrabbasso, cullando la voce di Lucia che canta uno dei brani d’amore tra più belli e conosciuti della tradizione popolare salentina.

Oltre ai canti d’amore Annanzi a mare ripropone canti di lavoro e di vita quotidiana come Nunna nunna e Trainieri, che viene arrangiato sul ritmo di una tammurriata e racconta il lavoro del carrettiere e del suo cavallo, a cui “lu trainieri tiene tanto quanto la donna alla cura dei suoi capelli”. I testi raccontano i paesaggi, la difficile vita quotidiana, le gioie delle comunità contadine salentine, il cui sostentamento era determinato quasi unicamente dal ciclo delle stagioni, dalle piogge, dai periodi di siccità e dove il lavoro duro, non sempre ripagato, era anche lo spazio del canto, della condivisione delle situazioni della vita che solo il cuore, attraverso la voce, può raccontare.

Il gruppo è già in tour con uno spettacolo dove insieme alle voci e ai suoni degli artisti, sul palco si muove la danza elegante, semplice ed espressiva di Moana Casciaro. Un live che toglie il fiato, che invita all’ascolto e alla danza e che muove soprattutto dal cuore di un gruppo di amici/artisti. 



«Indietro
Shadi Fathi L'intervista della settimana
Shadi Fathi

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising