Sei in: Home»Comuni»Lecce

Work in progress

[25/01/2019] LECCE

Work in progress

Dopo le iniziali conferme e le successive smentite, gli avvicinamenti e gli allontanamenti, ancora non ci sono nomi ufficiali per eventuali candidati alle amministrative del 26 maggio 

 

Dopo le dimissioni di Carlo Salvemini, che il 7 gennaio ha lasciato la guida del Comune di Lecce, seguite dalle (quasi) contemporanee dei 17 consiglieri di centrodestra, Lecce ora è commissariata e si andrà al voto il prossimo 26 maggio. Allo stato attuale la situazione politica appare piuttosto controversa, ancora tutta da definire, e dunque, cerchiamo di capire cosa sta avvenendo nel panorama politico leccese. 

Da un incontro avvenuto lo scorso 21 gennaio presso l’Hotel Tiziano, è emerso che il centrodestra attualmente non sarebbe ancora pronto a presentare i nomi dei possibili candidati in vista delle prossime elezioni. Erano presenti i coordinatori provinciali dei quattro partiti Antonio Gabellone, Elisa Rizzello, Pierpaolo Signore e Paride Mazzotta insieme ai rappresentanti dei gruppi civici che potrebbero diventare nuove liste, “Andare Oltre” e “Casapound”. Erano assenti alcuni dei possibili candidati come Adriana Poli Bortone, Saverio Congedo e Ugo Lisi

Il centro sinistra attende la decisione di Salvemini, che verrà ufficializzata il 27 gennaio; certo è che quest’ultimo sta incontrando il sostegno del presidente della regione, Michele Emiliano e s’ipotizza sempre più la ricandidatura a maggio per l’ex sindaco. L’ex vicesindaco, Alessandro Delli Noci, si sta dimostrando pronto a sostenere Salvemini con le sue liste civiche, definendo, pertanto, improbabile una sua eventuale candidatura in presenza di quella dell’ex sindaco. 

Su questo scenario dagli esiti poco prevedibili, s’instaura la presenza del Movimento 5 Stelle, in riferimento al quale era stato fatto il nome del chirurgo dell’ospedale “Vito Fazzi”, Arturo Baglivo, come possibile candidato a primo cittadino. Ma, attenzione, come sottolineato nei giorni scorsi dallo stesso, tale scelta non sarebbe stata ancora ufficializzata, in quanto la lista non è stata ancora certificata e non si ha la certezza che lo sarà, e quindi, la candidatura di Baglivo per il Movimento 5 Stelle non è certa. 

Il primo nome sicuro è finora quello del presidente dell’associazione “Pronto soccorso dei poveri”, Tommaso Prima, il quale ha annunciato che la sua associazione è pronta a scendere in campo con una lista civica. Di conseguenza, saranno determinanti i prossimi giorni, nei quali alcune posizioni, oggi ancora poco chiare, dovrebbero assumere una più netta fisionomia.

 

Renato De Capua 



«Indietro
Ilide Carmignani L'intervista della settimana
Ilide Carmignani

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising