Sei in: Home»Rubriche»Sport

Via il d.s. Angelozzi. Semeraro: "Un modello diverso di societÓ"

[17/09/2009] SPORT

Via il d.s. Angelozzi. Semeraro: "Un modello diverso di societÓ"

Il presidente del Lecce spiega il divorzio dal direttore sportivo catanese ed indica la nuova programmazione societaria. E sabato al Via del Mare arriva il Crotone

 

Il Lecce saluta il direttore sportivo Guido Angelozzi (nella foto). Dopo l’annuncio ufficiale del club di Via Templari, martedì scorso c’è stata la conferenza stampa del presidente Giovanni Semeraro. "La cessazione del rapporto di collaborazione con il direttore sportivo Angelozzi rientra nella nuova programmazione societaria avviata nel giugno scorso -ha spiegato Semeraro-. Tale decisione prevede un maggior coinvolgimento del nostro allenatore nella gestione tecnica e nelle operazioni di mercato. Del resto, le voci di questa scelta erano già nell'aria, dato che negli ultimi giorni anche la stampa le aveva riportate”.
Poi Semeraro aggiunge: “Ho avuto modo di incontrare Angelozzi spiegandogli i motivi che ci hanno portato ad una decisione presa tenendo conto non della persona, ma del ruolo. Il Lecce, dunque, come programmato, non si avvarrà della figura di un direttore sportivo ma sarà direttamente la società a gestire le trattative e le operazioni in entrata ed uscita, in accordo con il nostro allenatore. Sono dispiaciuto per questa decisione, ma rientra nell'ottica di quello che sarà il nostro nuovo modo di operare. Il punto di riferimento tecnico della società sarà l'allenatore De Canio”.
Poi il numero uno del club di Via Templari spiega il ruolo di De Canio. “Sarà lui, avvalendosi di una rete di osservatori, a suggerirci nomi, società da contattare e ruoli da ricoprire. Nessun uomo sarà da solo al comando ma sarà la società, nella persona del suo presidente, vice-presidente o amministratore delegato, a condurre le trattative. Dopo tutto, i nostri dirigenti hanno sempre avuto parte attiva, recandosi in prima persona nelle sedi in cui si tiene il calciomercato. Questa decisione non è stata adottata a giugno perchè, di comune accordo, il nostro direttore sportivo aveva il mandato di svolgere la campagna trasferimenti in entrata ed in uscita. In questa fase, con grande correttezza da parte di Angelozzi, ogni trattativa, cessione o acquisto sono stati pienamente concordati con il tecnico De Canio”. Ecco la spiegazione del nuovo modello: “Il nostro vuole essere un modello diverso di società: a me piacciono le innovazioni e sono stato io in prima persona a voler andare in questa direzione”.
Intanto giungono anche le dichiarazioni del neo arrivato Manuel Belleri al debutto contro il Modena. “Dopo la prima gara con la maglia giallorossa ho delle impressioni positive -afferma Belleri-. Penso che alla fine il risultato di Modena (0-0) sia giusto per quelli che sono stati gli episodi durante la partita. Era importante per noi interrompere la serie negativa di due sconfitte consecutive e ci siamo riusciti. Era da maggio scorso che non giocavo una gara ufficiale e sono abbastanza soddisfatto di ciò che sono riuscito a fare. Nel primo tempo ho anche spinto in avanti, mentre, nella seconda frazione ho accusato un po’ di stanchezza. Secondo me, come collettivo abbiamo degli ampi margini di miglioramento. Siamo un buon gruppo, lavoriamo bene, c’è da sistemare alcune cose, che con il tempo ci permetteranno di fare il salto di qualità. Secondo me la squadra deve pensare positivo, cioè fissandosi degli obiettivi importanti da raggiungere senza, però, perdere l’umiltà di crescere e di migliorarsi giorno dopo giorno”. E sabato arriva il Crotone.

 

Pasquale Marzotta

 



«Indietro
Laura De Ronzo L'intervista della settimana
Laura De Ronzo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising