Sei in: Home»Comuni»Maglie

Uno stile inconfondibile che dura da 160 anni

[30/05/2019] MAGLIE

Uno stile inconfondibile che dura da 160 anni

Importante traguardo per Candido 1859, storico showroom di abbigliamento in piazza Aldo Moro, che si appresta a festeggiare l’anniversario con una serie di eventi live 

 

C’è un filo rosso che accompagna ogni storia e il desiderio di vederlo teso all’infinito spinge a mettersi in cammino, a superare gli ostacoli, a reinventarsi pur di non perderne il capo. A questa regola non fa eccezione la storia della famiglia Candido, una storia di successo imprenditoriale che quest’anno compie 160 anni e che Candido 1859 festeggerà ospitando una serie di eventi live fino a dicembre. 

Un racconto lungo cinque generazioni che parte due anni prima dell’Unità d’Italia nell’allora piazza Municipio con la ditta di Clemente Candido e figli intitolata “Alla Città di Maglie”, e viaggia per oltre un secolo. Un negozio di tessuti, pellami e merceria utili al confezionamento di capi su misura che da cinque stanze al piano terra è arrivato negli anni a occupare, all’interno dello stesso palazzo, 2.000 mq di superficie e tre piani di altezza. A Clemente succede Achille sposato con donna Rosina, poi Carlo che affiancato dalla moglie Clara durante la Seconda Guerra Mondiale decide di chiudere per sottrarsi ai traffici illeciti legati all’approvvigionamento dei prodotti.

La riapertura del negozio coincide con gli anni d’oro, quando le porte si aprivano all'alba per i contadini che passavano ad acquistare con i carretti prima di andare nei campi. Nel 1959 l’ampliamento degli spazi, il cambio del nome, la scelta del giglio di Firenze come logo aziendale portano Candido a diventare punto di riferimento locale per la biancheria per la casa e i corredi da dare in dote alle figlie femmine. Carlo, morto prematuramente nel 1964, lascia tutto nelle mani del figlio Bruno che insieme alla moglie Adriana di lì a poco avrebbe portato sui manichini i primi abiti confezionati. 

A tenere le fila di questa storia oggi c’è Marco Candido, amministratore unico e figlio di Bruno, che alla richiesta di svelarci il segreto di famiglia ribatte: “Il nostro segreto? I clienti, che sono il valore più importante, il personale competente che crea un rapporto di empatia con loro e la ricerca continua di nuove tendenze all’estero”. E poi ancora prosegue: “Quando penso alle nuove collezioni porto sempre con me i miei clienti, vedo un capo particolare mi confronto con il mio assistente e gli chiedo chi di loro potrebbe indossarlo. Se la risposta per entrambi è ‘nessuno’ non lo inseriamo!”.

Marco, al fianco costante di sua moglie Annachiara, non ha dubbi sul futuro dell’azienda: “Quando non c’è più la forza di innovare bisogna lasciare spazio alle nuove leve. Noi siamo semplicemente custodi di una storia lunga cinque generazioni”. E destinata probabilmente a durarne molte altre ancora. 

 

Serena Merico 



«Indietro
Giorgia Faraone L'intervista della settimana
Giorgia Faraone

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising