Sei in: Home»Comuni»Tricase

Una città in festa per la Giornata della Terra

[19/04/2019] TRICASE

Una città in festa per la Giornata della Terra

Appuntamento sabato 27 aprile con incontri, reading delle opere di Girolamo Comi e la presentazione del “giardino di fiori di legno” realizzato dagli ospiti dello Spar 

 

Il Parco Comunale di via Pirandello ospiterà, a partire dalle ore 9 del 27 aprile, una serie di iniziative che puntano i fari sulla salute del nostro pianeta e sulla sensibilizzazione a tematiche ambientali. L’Earth Day è la più grande manifestazione del pianeta, il momento in cui i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. All’incontro interverranno Antonella Piccinni (vicesindaco di Tricase), Michele Carducci (professore ordinario di Diritto comparato e Diritto climatico presso l’Università del Salento) e Roberto Ingrosso (meteorologo e climatologo). 

Il programma della giornata prevede una lezione sui temi dell'ecologia, tenute da esperti e docenti universitari, cui parteciperanno le classi terze del Liceo "G. Comi" e altri gruppi di cittadini, oltre a banchetti informativi sulle tematiche legate alla salvaguardia del pianeta, con presentazione di buone prassi sviluppate sul territorio, e l'inaugurazione di un "giardino di fiori di legno", realizzati dagli ospiti dello Spar di Tricase. La peculiarità sta nel materiale utilizzato ossia i tronchi abbattuti dal funesto tornado lo scorso 25 novembre. Ogni petalo dei particolari fiori, recherà versi del poeta Girolamo Comi, mentore della relazione armoniosa tra l'essere umano e la natura. In calendario torna ancora il letterato di Lucugnano, con un reading delle sue poesie. L’evento è organizzato da Arci Lecce, ente gestore dello Sprar del Comune di Tricase, in collaborazione con Liceo "G. Comi", le associazioni Clean Up! e “Tina Lambrini - Casa Comi”, con il Patrocinio del Comune di Tricase. 

Ricordiamo che l’Earth day, vanta un ‘illustre’ genesi: fu infatti fortemente voluto dal senatore statunitense Gaylord Nelson e promosso ancor prima da J.F. kennedy. Ogni anno coinvolge sino ad un miliardo di persone in bel 192 Paesi del mondo per riflettere su problematiche come l'inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, l'esaurimento delle risorse non rinnovabili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali. Tematiche avvertite sempre più prossime alle nostre vite.

 

M. Maddalena Bitonti 



«Indietro
Ambra Mongiò L'intervista della settimana
Ambra Mongiò

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising