Sei in: Home»Rubriche»Feste & sagre

Un paese in festa per Santa Vittoria

[04/08/2017] FESTE & SAGRE

Un paese in festa per Santa Vittoria

Dal 7 al 9 agosto la festa patronale di Spongano coinvolgerà residenti e turisti con un ricco calendario di appuntamenti religiosi e civili 

 

In pochi comuni del Salento la festa patronale è così sentita come a Spongano, dove il Comitato Festa insieme all’Amministrazione comunale e a tutta la cittadinanza sono impegnata tutto l’anno per organizzare festa patronale in onore di Santa Vittoria, i cui festeggiamenti vanno dal 7 al 9 agosto. La Santa Patrona era una bellissima fanciulla romana di nobile famiglia, nata intorno al 230 d.C., che da bambina ricevette il battesimo. A 20 anni venne chiesta in sposa dal nobile Eugenio, ma Vittoria vendette i suoi gioielli e le vesti preziose, ne distribuì il ricavato ai poveri e rifiutò il matrimonio. Il rifiuto le costò un esilio a Trebula che durò tre anni. Venne poi denunciata al Pontefice del Campidoglio ed obbligata ad adorare la dea Diana; in seguito al suo rifiuto venne barbaramente uccisa con la spada il 18 dicembre 253 e sepolta il 23 dello stesso mese. 

Nella seconda metà del XVII secolo, l'arrivo a Spongano della famiglia del Barone Bacile di Castiglione, proveniente dalle Marche (dove la devozione per la Santa era molto sentita) coincide con adozione del culto tra la cittadinanza. In particolare, il 21 febbraio 1767 la Sacra Congregazione dei Riti concesse di festeggiare la Santa nella seconda domenica di agosto. La ricorrenza dell’8 agosto è infatti legata alla convinzione degli sponganesi che la Santa preservi il paese dalla grandine, in memoria di quanto avvenne verso la fine dell'Ottocento quando una violenta grandinata distrusse tutti i raccolti delle campagne limitrofe, lasciando indenne, per sua intercessione, i raccolti delle campagne di Spongano. Successivamente venne avanzata la richiesta di poter festeggiare la Santa anche il 23 dicembre, data del martirio, ed il 3 agosto 1785 il vescovo di Castro Agostino Gorgoni acconsentì a tale richiesta.

Quest’anno il cartellone degli eventi si presenta particolarmente ricco, a cominciare dalle celebrazioni religiose iniziate già domenica 23 luglio con l’esposizione delle statue di Santa Vittoria e San Giorgio Martire. I festeggiamenti continueranno il 7 agosto con la Santa Messa alle 8 presso la Chiesa Madre: alle 16.30 le statue di Santa Vittoria e San Giorgio Martire saranno trasferite in piazza e alle 19 avrà luogo la Santa Messa presieduta da monsignor Benigno Luigi Papa, arcivescovo emerito di Taranto, a cui seguiranno la consegna delle chiavi, la benedizione solenne sulla città e la processione, nel corso della quale si potrà assistere ad uno spettacolo pirotecnico a cura della ditta “Cav. Francesco Mega e figli” da Scorrano. L’8 agosto, giorno della festa, le Sante Messe si svolgeranno alle 8, alle 11 e alle 18 presso la Chiesa Madre. 

Il programma civile prevede per la giornata del 7 l’esibizione della banda “Città di Squinzano”; da non perdere le accensioni musicali delle luminarie De Cagna previste per le 20.30, 22.30 e 00.30. L’8 agosto, dopo la salva mattutina alle 8 in onore di Santa Vittoria, toccherà al concerto bandistico “Città di Bracigliano” intrattenere residenti e turisti, che negli stessi orari del giorno precedente potranno godere delle accensioni musicali. Il 9 agosto, dopo l’accensione musicale delle luminarie alle 20.30, e l’esibizione del concerto bandistico “Città di Conversano”, spazio alla musica e al divertimento con Zagor Street Band alle 21, mentre alle 22.30 a infiammare la festa ci penseranno gli artisti della Salento Folkorchestra, con ospiti del calibro di Enzo Petrachi, Ombrass, Enza Pagliara, Valeria Giordano, Claudio “Cavallo” Giagnotti, Cesare Dell’Anna, Adriatic Sound, Salento All Stars e Giorgio & Flavio from Ghetto Eden. 

Piena soddisfazione da parte del presidente del Comitato festa di Santa Vittoria Salvatore Gambino per i preparativi della festa, ma soprattutto “per aver potuto organizzare un programma così ricco di eventi. Sono spettacolari le luminarie della ditta De Cagna con le diverse suggestive accensioni musicali oltre agli importanti concerti bandistici di Squinzano, Conversano e Bracigliano. Di questo debbo ringraziare i componenti del Comitato che si sono impegnati tutto l’anno con grande sacrificio e responsabilità, oltre all’intera comunità -conclude Gambino- che ancora una volta ha dimostrato una grande partecipazione”. 

Soddisfazione anche per Vincenzo Tarantino, da anni collaboratore dei diversi Comitati festa: “Devo dire che quest’anno la festa ha raggiunto nuovamente livelli molto alti, considerando che il nostro è un piccolo comune: le luminarie sono straordinarie, così come tutto il cartellone di eventi religiosi e civili che si chiuderà il 9 agosto con una grande serata, ricca di ospiti tutti salentini. Il merito di tutto questo -conclude Tarantino- va riconosciuto al Comitato e all’intera cittadinanza che partecipa attivamente e con grande devozione per Santa Vittoria”. 



«Indietro
Andrea Episcopo L'intervista della settimana
Andrea Episcopo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising