Sei in: Home»Comuni»Casarano

Un genio a tutta velocitÓ

[23/02/2018] CASARANO

Un genio a tutta velocitÓ

Lorenzo Andrea Parrotta nel team di ingegneri che ha sviluppato due progetti rivoluzionari per creare il "treno galleggiante" che viaggia a più di mille km/h

 

Si chiama Lorenzo Andrea Parrotta (a sinistra nella foto, insieme agli altri membri del team) l'ingegnere di Casarano impegnato in due innovazioni tecnologiche che potrebbero cambiare il mondo dei mezzi di trasporto. Il salentino, infatti, ha preso parte ad un rivoluzionario progetto realizzato dalla start-up "Ales Tech" e dalla società di ricerca Girotto Brevetti riguardante la "levitazione magnetica" dei treni. Le due compagini hanno legato il loro nome e quello della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa al brevetto "Ironlev", presentato qualche giorno fa in anteprima mondiale in provincia di Treviso, che consente appunto di far viaggiare i convogli come se galleggiassero. Il tutto ovviamente a vantaggio di una maggiore velocità.

La forza del progetto sta nel fatto che un vagone viene sollevato con pochissima energia, quella che basterebbe per sollevare un carico di poche decine di kg. Si parla addirittura di "treni del futuro" talmente è alta la portata di queste innovazioni.

L'operazione, che è stata condotta con un prototipo in scala reale utilizzando un binario tradizionale e quattro pattini di ferro e magneti in grado di sollevare la piattaforma di cinque metri sopra un'auto, potrebbe rivoluzionare non solo il sistema ferroviario, ma totalmente quello dei mezzi di comunicazione. Tutto il processo -è utile sottolinearlo- avviene senza che venga consumata energia. Il prossimo step, previsto entro 18 mesi, sarà quello di passare all'applicazione pratica su un vagone funzionante. La levitazione passiva, anche in questo caso, non prevede consumo di energia. Il processo elimina l'attrito, non ha bisogno di nuove rotaie o convogli. Questa nuova tecnologia va, quindi, a inserirsi all'interno di un sistema già completo di strutture, senza causare cambiamenti o aver bisogno di nuove attrezzature. 

Dallo stesso gruppo di lavoro è nato un secondo, ambizioso, progetto, anch'esso destinato a fare storia. Ciò che è stato prodotto sono le sospensioni della navicella Hyperloop, il "treno a levitazione" che riesce a raggiungere la velocità di 1.200 km/h abbattendo le distanze e consentendo, ad esempio, di viaggiare da Nord a Sud dell'Italia in un'ora. 

 

Marco De Matteis 



«Indietro
Antonio Riso L'intervista della settimana
Antonio Riso

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising