Sei in: Home»Rubriche»Primo Piano

Un'epidemia da codice rosso

[12/01/2018] PRIMO PIANO

Un'epidemia da codice rosso

Blocco dei ricoveri ordinari, 9 ambulanze in più, attivazione del servizio Scap per pazienti pediatrici e assunzione di nuovi medici: così la Asl di Lecce corre ai ripari contro l’influenza 

 

L’influenza non ha ancora raggiunto il picco (previsto da metà gennaio sino a fine mese) ma ha già costretto al letto un gran numero di persone tra adulti e bambini, mandando in tilt gli ospedali, principalmente i Pronto Soccorso. Il vaccino rappresentava la vera alternativa per impedire o per ridurre la diffusione della malattia e per prevenire un peggioramento dei casi. Intanto il direttore del 118 Maurizio Scardia d’intesa con il direttore Sanitario della Asl Antonio Sanguedolce ha quindi messo in campo il Piano di potenziamento previsto in questi casi, affiancando le 25 ambulanze e le 6 automediche già in dotazione con 9 mezzi di soccorso supplementari messi a disposizione gratuitamente dalle associazioni di volontariato convenzionate. In più i Pronto Soccorso dovranno dare priorità ai pazienti giunti in ambulanza, proprio per liberare velocemente i mezzi e renderli disponibili per ulteriori chiamate d’emergenza. Per quanto riguarda il “Vito Fazzi” e il “Veris Delli Ponti”, così come stabilito in precedenza per l’Ospedale di Copertino, è stato deciso il blocco temporaneo dei ricoveri ordinari (programmabili) in modo da rendere disponibili un maggior numero di posti letto per le patologie stagionali e influenzali. Uniche eccezioni per le emergenze e i pazienti neoplastici. È di questi giorni inoltre la notizia dell’attivazione del servizio Scap, per sgravare il personale del Pronto Soccorso dai pazienti pediatrici, che verranno seguiti a parte. Un’ulteriore boccata d’ossigeno dovrebbe arrivare dall’immissione in ruolo per 20 medici a fronte dei 53 assunti con concorso solo per i Pronto Soccorso e per cui la graduatoria è stata pubblicata ad ottobre.

Intanto proprio nei Pronto Soccorso della provincia si va avanti, tra turni di 12 ore con gli operatori del 118 costantemente al telefono e le ambulanze che percorrono in lungo e in largo il territorio. Un impegno gravoso. Giornalmente si registrano circa 20 nuovi ricoveri al giorno solo presso il “Vito Fazzi”, in media il 12% di coloro che si presentano al Pronto Soccorso, intasato da oltre 200 persone con picchi di 230-240 accessi, il 30% dei quali legato alla sindrome influenzale con forme di complicanza varie. 

Asl Lecce ricorda agli utenti che è opportuno far ricorso al 118 e ai Pronto Soccorso solo nei casi di emergenza, mentre è consigliabile rivolgersi ai medici di Medicina generale, ai pediatri e al servizio di Guardia medica nelle situazioni meno gravi. In tal modo si potrà evitare sia di affollare i Pronto Soccorso sia di far ricorso impropriamente alle ambulanze, sottraendole a casi più complessi, ma anche risparmiarsi lunghe e molto spesso inutili attese. 

 

In Puglia quattro decessi per influenza

 

Anche se sono molti i salentini influenzati, per fortuna la copertura vaccinale quest’anno è stata più alta con 150mila dosi di vaccino distribuite pari a una copertura del 60% della popolazione a rischio. Il vaccino ad oggi rappresenta la vera alternativa per impedire o per ridurre la diffusione della malattia e per prevenire un peggioramento dei casi. Dai dati forniti dall’Osservatorio Epidemiologico Regionale in Puglia si contano già quattro decessi e un bilancio di 13 persone ricoverate in gravi condizioni. Inoltre si è aperta un’inchiesta proprio riguardo la campagna No Vax del movimento “Nati Liberi” che si è trovata costretta ad eliminare dalle affissioni pubbliche i manifesti a sfavore delle vaccinazioni. Per la responsabile dell’Osservatorio Epidemiologico Regionale Cinzia Germinario “oltre alle vittime, anche gli ammalati gravi ricoverati nei reparti di Rianimazione e Pneumologia negli ospedali pugliesi sono persone che hanno altre patologie gravi e che non sono state vaccinate”. 

 

Clara Scarciglia  



«Indietro
Gian Micalessin L'intervista della settimana
Gian Micalessin

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising