Sei in: Home»Comuni»Lecce

Torre Chianca: vecchi problemi ma nessuna soluzione

[22/12/2017] LECCE

Torre Chianca: vecchi problemi ma nessuna soluzione

Viabilità, degrado e sicurezza le criticità che l’Associazione “Marina di Torre Chianca” segnala da tempo, proponendo un project financing per intervenire senza gravare sulle casse comunali

 

L’Associazione “Marina di Torre Chianca” è intervenuta nel dibattito pubblico leccese e ha acceso i riflettori su alcune problematiche del luogo che non possono più essere trascurate. In una nota, infatti, il presidente Daniele Biasco ha elencato le soluzioni da ricercare perché il degrado, la sporcizia, l’insicurezza e altri problemi non prendano il sopravvento sulla bellezza dei luoghi. Inoltre sono stati suggeriti dei provvedimenti da prendere per migliorare la situazione ancora critica, nonostante in campagna elettorale si sia parlato tanto e Torre Chianca sia stata anche al centro di incontri interessanti e propositivi, nei quali sono emersi i problemi e allo stesso tempo le proposte per far diventare la marina un’importante realtà.

Le iniziative riguardano la necessità di dotare l’area di un sistema di vigilanza per bloccare il fenomeno di campi abusivi Rom e i furti; di intensificare la presenza della Polizia municipale per arginare l’incivile pratica dell’abbandono dei rifiuti; di pulire i canali e le strade; di provvedere al miglioramento della sicurezza stradale; di curare i marciapiedi distrutti che, oltre a generare problemi di viabilità e di immagine, danneggiano anche le persone disabili creando di fatto delle barriere architettoniche; infine di realizzare delle zone ricreative, sociali, culturali ed educative per la comunità. 

Daniele Biasco ha fatto sapere che, per non gravare sulle finanze del Comune, dopo alcune richieste alle quali è stata data come giustificazione per la risposta negativa la mancanza di fondi, è stato presentato un project financing a costo zero. Anche in questo caso, però, non è arrivata alcuna risposta. Inoltre, ha fatto notare che altre marine come San Cataldo o Frigole hanno visto accolti i propri progetti di riqualificazione e di completamento del lungomare. Torre Chianca, dal canto suo, non ritenendosi seconda alle realtà citate, vorrebbe provare a invertire la rotta del suo destino.

 

Marco De Matteis 



«Indietro
Clio Evans L'intervista della settimana
Clio Evans

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising