Sei in: Home»Comuni»Maglie

Tempi lunghi per il nuovo ospedale del Sud Salento

[29/01/2021] MAGLIE

Tempi lunghi per il nuovo ospedale del Sud Salento

In attesa della pubblicazione del bando di gara per l’assegnazione dei lavori, rimane ancora aperta la questione della Valutazione Ambientale Strategica 

 

Si allungano i tempi, com’era forse prevedibile, per la realizzazione del nuovo ospedale d’eccellenza che dovrebbe sorgere tra i territori di Maglie e Melpignano. “Per il momento è stato approvato solo lo studio di fattibilità tecnico-economica, sottoposta alla conferenza dei servizi da cui è emersa la necessità di ricorrere alle modifiche dello strumento urbanistico da parte dei Comuni interessati”. È quanto ha detto il direttore generale dell’Asl di Lecce Rodolfo Rollo, intervenuto a Bari lunedì scorso durante l’audizione insieme al Responsabile unico del procedimento, i quali hanno ribadito che si stanno predisponendo tutti gli atti per il bando di gara per la progettazione definitiva esecutiva della struttura ospedaliera, che si prevede possa essere pubblicato a breve. 

Tuttavia, in questa vicenda rimane irrisolto un problema che interferisce sul prosieguo della gara che riguarda il superamento della questione relativa alla Valutazione Ambientale Strategica (VAS), espressamente richiesta dal Dipartimento alla Mobilità e Opere pubbliche della Regione Puglia, mentre l’Agenzia regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio (ASSET) aveva in merito espresso parere contrario. 

Insomma, gli intoppi burocratici potrebbero far dilatare pericolosamente i tempi. Intanto Matteo Colavero, segretario del Pd di Maglie, auspicando la pubblicazione in tempi brevi del bando di gara, ha ricordato come il finanziamento ottenuto per la realizzazione del nuovo ospedale è univocamente destinato all’opera e non può essere distolto verso altri progetti od interventi: “La sua localizzazione, vicino alle aree a suo tempo occupate dalla Copersalento, oltre che essere strategica relativamente alle vie di accesso già presenti, rappresenta un risarcimento morale e dovuto ad un territorio, quello magliese e dei comuni vicini, che nel passato ha sofferto (e soffre purtroppo anche tutt'ora) dell'inquinamento dell'aria”. 



«Indietro
Nicola Fiore L'intervista della settimana
Nicola Fiore

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising