Sei in: Home»Comuni»Tricase

SS 275, il Consiglio comunale dice sì alla "Cosimina"

[22/03/2019] TRICASE

SS 275, il Consiglio comunale dice sì alla "Cosimina"

Tiggiano, Corsano, Castrignano del Capo, Alessano e Gagliano del Capo confermano invece il loro favore al tracciato ovest. L’ultima parola ora spetta ad Anas e Regione Puglia 

 

È arrivata sul tavolo della Regione Puglia la questione 275, per il secondo lotto che interessa il segmento Leuca-Montesano, di fronte alle posizioni divergenti emerse tra Comune di Tricase e gli altri Comuni interessati dal passaggio della Statale. Sarà convocato un tavolo presso il Ministero del Trasporti, posto che la decisione finale rimane in capo a Regione, Anas e Ministero. Ma procediamo con ordine. Tricase, nei giorni scorsi, aveva sgombrato il campo da ogni dubbio con la delibera consiliare in tasca (tredici favorevoli e due astenuti) in cui in modo chiaro si indicava come definitiva l’opzione est, con l’adeguamento della cd “Cosimina” (la Provinciale 335) e la mitigazione dell’impatto di cinque cavalcavia previsti da Anas. 

Tanto è stato deciso nell’ottica di riduzione di consumo di suolo e messa in sicurezza della viabilità esistente, prima quindi che sia redatto il progetto per il secondo lotto. Una scelta contraria tuttavia a quanto indicato dalle altre Amministrazioni (Tiggiano, Corsano, Castrignano del Capo, Alessano e Gagliano del Capo) interessate dal passaggio della Statale e inclini all’opzione ovest per ragioni economiche e di impatto ambientale. “L’alibi di Tricase non esiste più per poter proseguire il lavori”, aveva affermato il primo cittadino Carlo Chiuri, prima di passare la parola a Regione e Anas, nell’auspicio che i due enti si pronunciassero alla fine dell’iter nel rispetto delle decisioni prese dal territorio di Tricase. 

Gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda fanno riferimento all’incontro tenutosi a Bari, alla presenza dell’assessore ai Trasporti Giovanni Giannini, un rappresentante della Provincia e i Comuni interessati. Durante il consesso i soggetti presenti hanno ribadito le proprie posizioni rispetto al passaggio della 275, inclusi i comuni dell’area; così, mentre Tricase punta alla realizzazione ad est, Tiggiano, Corsano, Castrignano del Capo, Alessano e Gagliano del Capo confermano il loro favore al tracciato ovest. 

Durante la seduta nel capoluogo pugliese l’ingegnere Nicola Marzi per Anas ha fatto presente che, in ossequio alla richiesta contenuta nel parere del Consiglio superiore dei lavori pubblici, circa l’opportunità di verificare nuovamente i flussi di traffico, sono in corso le misurazioni ad oggi e che i dati saranno disponibili entro la fine del mese. Ha poi annunciato che in futuro saranno verificati i flussi di traffico e l’entità del consumo di suolo anche per il secondo lotto. L’assessore Giannini ha concluso prendendo atto delle dichiarazioni espresse dai sindaci intervenuti alla riunione e dal rappresentante della provincia di Lecce, nonché di quelle di Anas, ed  ha chiesto a quest’ultimo di fornire alla Regione entro la fine del mese i dati dei rilievi dei flussi di traffico relativi al primo lotto riservandosi, all’esito dell’invio dei predetti dati, di formulare una richiesta di incontro al Ministro delle infrastrutture e dei lavori pubblici presso la sede del Ministero. Ciò al fine di discutere ed eventualmente definire la soluzione definitiva della vicenda. Inoltre l’assessore ai Trasporti, nell’ambito delle attività progettuali del secondo lotto, ha chiesto di valutare l’incidenza della realizzazione della famosa galleria sul costo dell’opera e una valutazione comparativa da parte di Anas dei costi sia nel caso la SS 275 proceda ad est che nel caso proceda ad ovest. Si attendono nuovi sviluppi sulle relazioni Anas e la convocazione del tavolo a Roma. 

 

M. Maddalena Bitonti 



«Indietro
Ambra Mongiò L'intervista della settimana
Ambra Mongiò

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising