Sei in: Home»Comuni»Lecce

Pił sicurezza per il quartiere Rudiae-Ferrovia

[05/10/2018] LECCE

Pił sicurezza per il quartiere Rudiae-Ferrovia

Entra nel vivo il Piano di prevenzione predisposto dalla Prefettura presso l’area della Stazione ferroviaria di Lecce e delle vie adiacenti 

 

Dopo la grave rissa che ha coinvolto nei pressi della Stazione oltre venti extracomunitari con un ferito grave, sono partiti i primi provvedimenti che hanno portato all’identificazione e all’arresto di diversi soggetti senza permesso di soggiorno oltre alla chiusura di due attività commerciali divenute luogo di ritrovo per delinquenti abituali. Nei prossimi giorni saranno moltissimi i controlli ad ogni ora del giorno e della notte, con interventi di decoro urbano dell’area come l’incremento delle componenti illuminanti dei lampioni. Un altro elemento essenziale alla buona riuscita dell’attuazione del Piano preventivo sarebbe l’incremento del numero di telecamere presenti nella zona della Stazione, in quanto ad oggi ci sono dei punti poco illuminati che sfuggono ai sistemi di videosorveglianza, avallando atteggiamenti indecorosi, risse, spaccio di droga e prostituzione. 

Ora sono trenta gli agenti che sorveglieranno viale Oronzo Quarta quotidianamente, al fine di consentire e garantire le condizioni di serenità e dignità a un quartiere che comincia ad essere temuto da abitanti e commercianti. Il sindaco Carlo Salvemini ha dichiarato che sarà presto attuato il potenziamento delle lampade anche in via Piemonte, via Martiri d’Otranto e anche viale Gallipoli. C’è, inoltre, un’ordinanza sindacale che vieta la vendita di bevande alcoliche dalle 20 in poi e, a breve, sarà resa nota la zona perimetrale entro cui tale disposizione sarà in vigore. Sono inoltre stati effettuati sopralluoghi presso edifici e depositi abbandonati ubicati nei paraggi della stazione e che diventano dimora dei senza tetto e luoghi confortevoli per gli spacciatori e i loro affari. Per questo motivo sono state inviate segnalazioni ai proprietari degli edifici abbandonati, affinché venga ripristinato lo stato dei luoghi. 

Contemporaneamente la Guardia di finanza si sta occupando di individuare gli appartamenti affittati in nero a cittadini extracomunitari che non hanno il permesso di soggiorno e a prostitute. Sono iniziate poi, da lunedì 1° ottobre, le attività di potatura da parte della Lupiae servizi che, una volta terminate, dovrebbero rendere più vivibile viale Oronzo Quarta. Tali attività dovrebbero presto coinvolgere altre strade come via Martiri d’Otranto e via Piemonte. 

 

Renato De Capua 



«Indietro
RafQu L'intervista della settimana
RafQu

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising