Sei in: Home»Rubriche»In copertina

Paesaggio a Sud-Est

[27/09/2019] IN COPERTINA

Paesaggio a Sud-Est

Sabato 28 e domenica 29 settembre il Castello de' Monti di Corigliano d’Otranto ospiterà la quarta edizione del CtonFest - Festival del paesaggio: due giorni di incontri tematici, lectio magistralis, concerti, mostre e percorsi enogastronomici per parlare di tutela dell’ambiente e rispetto del territorio in tutte le possibili declinazioni

 

Tante domande da porsi, tante riflessioni da elaborare, tante risposte e soluzioni da ricercare. Al centro di tutto è l'ambiente, il territorio con cui interagiamo quotidianamente e senza sosta: il Salento. Tutto ciò rappresenta l'anima della quarta edizione del CtonFest - Festival del Paesaggio, in programma sabato 28 e domenica 29 settembre presso l'affascinante Castello de' Monti di Corigliano d'Otranto. Saranno due giorni di dibattiti, incontri tematici, lectio magistralis, mostre, concerti e percorsi enogastronomici e che vedranno il coinvolgimento di circa 60 relatori. 

Si tratta di un progetto curato dall'Associazione “Prendi Posizione”, con il patrocinio del Comune di Corigliano d'Otranto, in collaborazione con il “Castello Volante” di Corigliano d'Otranto e l'Associazione “La Terra Nutre”, con il contributo di Sevil. L'obiettivo del festival è quello di condividere idee, visioni e proposte indirizzate alla tutela dell’ambiente e al rispetto del territorio, entrambi considerati in tutte le loro possibili declinazioni (giuridiche, economiche, biologiche, filosofiche), nonché nelle esperienze dei conflitti. Una due giorni di riflessioni e alla ricerca di risposte necessarie per oggi e per domani: come immaginiamo il “futuro sereno” e il “buon vivere” delle future generazioni? Come possiamo collaborare alla costruzione di un mondo capace di rompere con le strutture che uccidono la vita e con le mentalità di colonizzazione per costruire reti di solidarietà e di inter-culturalità? 

Su questi ed altri interrogativi proveranno a dare una risposta le personalità partecipanti: uno stuolo di esperti e professionisti tra giornalisti, studiosi del paesaggio, consulenti, docenti universitari, amministratori pubblici, attivisti dei comitati a tutela del paesaggio e dell’ambiente, architetti, avvocati. Alessandro De Matteis, presidente di “Prendi Posizione” sottolinea l’importanza del progetto: “Il nostro è un lavoro volontario fatto da persone che studiano, si impegnano e approfondiscono i temi del paesaggio, dell’ambiente e dei migranti ambientali e culturali. Siamo un’associazione che si sta impegnando in una esperienza forse unica: approfondire questi temi e fare una proposta per la risoluzione”. Non mancherà, ovviamente, il sindaco di Corigliano d’Otranto Dina Manti, la quale insieme alla sua Amministrazione e all'associazionismo locale ha dato vita al progetto “Castello Volante” che ha trasformato il celebre maniero in uno dei principali contenitori culturali del territorio. 

 

Castello de’ Monti, un contenitore culturale d’eccellenza

 

Nato quattro anni fa a San Cesario, il CtonFest - Festival del Paesaggio si è trasferito da tre anni a Corigliano d’Otranto, ospitato nella suggestiva cornice del Castello de’ Monti. Ma la manifestazione dei prossimi 28 e 29 settembre è solo l’ultima di una seria di importanti eventi a carattere sociale e culturale che il maniero ha ospitato negli ultimi anni e, come gli altri, rientra nel progetto “Castello Volante”, che vede il lavoro in sinergia di Amministrazione comunale e privati. Una iniziativa che va, però, ben oltre la semplice accoglienza di manifestazioni simili, come spiega il sindaco di Corigliano, Dina Manti: “Con il Castello Volante l’Amministrazione e tre cooperative hanno deciso di affrontare una sfida: quella di gestire e valorizzare insieme il nostro castello, ma non più solo come contenitore culturale; il nostro obiettivo, infatti, è che possa diventare un po’ come la casa di tutti, un luogo vivo dove poter portare e valorizzare tutti i linguaggi dell’arte. Vogliamo che il Castello de’ Monti diventi una sorta di cassa armonica dove ogni evento ospitato possa intensificare il suo richiamo, e questo lo si può ottenere coinvolgendo la comunità o puntando sull’accoglienza o sull’ospitalità, come è il caso proprio di Prendi Posizione”. 

Questa è la formula che è stata seguita anche per le altre iniziative svoltesi negli ultimi anni all’interno del maniero, come il Festival del Cinema Reale, il Festival dell’Inutile, la rassegna “Io non l’ho interrotta”, il Salento Book Festival o l’iniziativa “Nel Castello il mondo”. Nelle intenzioni del progetto e della stessa Amministrazione comunale, il raggiungimento di obiettivi che abbiano sempre una prospettiva lontana nel tempo: “Al centro delle nostre attività ci sono i bisogni dei cittadini, soprattutto lavoro e un luogo come il Castello de’ Monti può generare lavoro e occupazione, e può farlo dando opportunità a chi al suo interno può promuovere la propria arte o la propria eccellenza, senza però dimenticare i benefici per tutte le attività commerciali operanti a Corigliano”. 

Il progetto “Castello Volante” è un esempio virtuoso che dimostra come anche con la cultura si possa crescere e fare reddito, l’importante è investire su una cultura di qualità, ed è proprio questa la strada che il Comune di Corigliano d’Otranto vuole continuare a percorrere.

 

Alessandro Chizzini 



«Indietro
Antonio Maggio L'intervista della settimana
Antonio Maggio

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising