Sei in: Home»Comuni»Maglie

Nuova vita per i grifoni di piazza Aldo Moro

[12/01/2018] MAGLIE

Nuova vita per i grifoni di piazza Aldo Moro

Sono terminati i lavori di restauro delle sei sculture del palazzo municipale di Maglie che dovrebbero ritornare al proprio posto entro il 31 gennaio

 

Si tratta di sei grifoni in ghisa con funzione di portalampade posti sulla facciata del palazzo municipale di Maglie che, secondo l’azienda incaricata degli interventi di recupero, risalirebbero all’immediato dopoguerra e sarebbero riconducibili allo scultore Luigi De Carolis. Entro il 31 gennaio le sculture dovrebbero tornare al loro posto e nel frattempo l’assessore all’Arredo Urbano, Franca Giannotti, coglie con soddisfazione la conclusione dei lavori: “Si tratta di un importante intervento effettuato con una somma pari a 18mila euro più Iva e che accantonai quando si diede esecuzione al progetto di manutenzione straordinaria del palazzo municipale, grazie ad un mutuo di 350mila euro. I grifoni sono parte intrigante dell’immobile e quindi anche a loro è stata riservata la massima attenzione e cura”. 

L’assessore ha poi voluto rassicurare i cittadini sul prossimo ripristino delle sculture, che da tempo mancano dalla facciata del palazzo: “I magliesi hanno dimostrato di avere a cuore queste sculture e presto torneranno ad ammirarle. Si tratta di opere di particolare pregio artistico e che fanno parte della storia della nostra città. Proprio per questo motivo, sono state sottoposte a degli interventi di restauro nel rispetto di tutte le regole del caso. Ci è voluto sicuramente del tempo, ma era necessario per restituire i grifoni ai cittadini di Maglie in tutto il loro antico splendore”.

Lavori resi necessari anche dallo stato di conservazione delle opere, che presentavano corrosione e lacune nella volumetria; sono state così ricostruite le parti mancanti con del materiale diverso dall’originale ma comunque compatibile, seguendo i principi di reversibilità e riconoscibilità degli interventi. E dopo i grifoni, l’assessore Giannotti anticipa altri lavori di restauro di elementi di arredo urbano: “Anche i lampioni antistanti la Chiesa Matrice verranno sottoposti a degli adeguati interventi. Anche in questo caso ci vorrà del tempo per ottenere un risultato migliore, ma faremo sempre tutto insieme alla Sovrintendenza e con un’azienda con questa accreditata”. 

 

Alessandro Chizzini 



«Indietro
RafQu L'intervista della settimana
RafQu

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising