Sei in: Home»Live»Spettacoli

Musica, cinema e letteratura protagonisti del "So What Festival"

[27/07/2018] SPETTACOLI

Musica, cinema e letteratura protagonisti del "So What Festival"

Fino al 12 agosto il Parco della Pace e l’ex Convento degli Agostiniani di Melpignano ospiteranno la quinta edizione della kermesse culturale 

 

Da mercoledì 1° agosto torna a Melpignano il “So What Festival”, manifestazione ideata e organizzata dall’Associazione culturale Altatensione con il patrocinio del Comune di Melpignano. Il festival, che nel corso delle edizioni precedenti ha visto la presenza di importanti ospiti tra cui Baustelle, Alessandro Mannarino, Lo Stato Sociale, Post Csi, Uochi Toki, The Skatalites, 99 Posse, Assalti Frontali, La Scapigliatura, Almamegretta, quest’anno propone un vasto programma incentrato sull’aspetto musicale, la cinematografia, l’arte, la letteratura e l’impegno sociale sottolineato -come negli scorsi anni anche quest’anno- nell’impegno contro la costruzione del gasdotto Tap. A differenza delle precedenti edizioni, quella attuale si prolunga ospitando numerosi artisti e prevede un’anteprima fissata per il 29 luglio al Kum Beach di Roca con il dj Go Dugong. 

Si parte poi con il primo appuntamento ufficiale il 1agosto dalle 21.30  presso il Parco della Pace del Comune di Melpignano con una rassegna di documentari dedicati a Mondovisioni basati su temi quali attualità, diritti umani e informazione, proseguendo nelle serate successive fino al 5 agosto; sullo sfondo le mostre a cura di Pravda Art Collective e Roberto Gentili, la realizzazione di un’imponente opera muraria a cura dell'artista Chekos'Art e gli artisti musicali salentini che saranno ospiti nel corso delle cinque serate (Boundless Ska Project, Le Scimmie sulla luna, la cantautrice Cristiana Verardo, Float a Flow, No Finger Nails). 

Dall’8 agosto la manifestazione cambierà location spostandosi nei pressi dell’ex Convento degli Agostiniani dove saranno ospiti la rock band toscana The Zen Circus (nella foto) per presentare la decima raccolta musicale, I Botanici (band caratterizzata da influenze emocore, post-punk, post-rock) e il 9 agosto Wu Ming Contingent con un reading concerto su elettroshock e follia a 40 anni dalla legge Basaglia e uno spettacolo su web e satira a cura del collettivo del sito web satirico “Lercio”. Il festival si concluderà l’11 e il 12 agosto con la musica elettronica di Ninos du Brasil, Yakamoto Kotzuga, Inude, GodblessComputers, Jolly Mare e Joyfull Family. 

Per qualsiasi informazione è possibile una mail all’indirizzo sowhatfest@gmail.com o visitare la pagina Facebook dedicata all’evento. Nelle prime cinque serate l’ingresso è libero, per gli appuntamenti successivi è possibile acquistare i biglietti in prevendita attraverso il circuito VivaTicket.it. 

 

Clara Scarciglia 



«Indietro
Isabella Tundo L'intervista della settimana
Isabella Tundo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising