Sei in: Home»Rubriche»Primo Piano

Mercatino del Gusto: vent'anni di ottima reputazione

[26/07/2019] PRIMO PIANO

Mercatino del Gusto: vent'anni di ottima reputazione

Dal 1° al 5 agosto torna nel centro storico di Maglie la manifestazione che propone l’eccellenza dell’enogastronomia pugliese 

 

La Puglia torna ad essere protagonista con i suoi colori, le sue memorie, i suoi sapori tra le vie, le piazze, le corti e i palazzi di Maglie, pronta al ritorno del Mercatino del Gusto. Un compleanno importante quello che quest’anno festeggia una delle manifestazioni enogastronomiche più importanti del Sud Italia: il Mercatino giunge infatti alla sua 20esima edizione e come da tradizione si svilupperà nel centro storico di Maglie dal 1° al 5 agosto. Un viaggio sensoriale e culturale dal nord al sud della Puglia della durata di cinque giorni alla scoperta degli aspetti che la rendono unica: gusto, tradizioni alimentari, cultura enogastronomica, tipicità, luoghi e paesaggi. In questo senso, infatti, il Mercatino del Gusto si presenta come un percorso di conoscenza di tutta la Puglia: dal Gargano al Salento, dalla Valle d’Itria all’arco jonico salentino, dal Tavoliere alla Terra di Bari; un itinerario proposto a turisti e viaggiatori curiosi di conoscere e vivere le esperienze enogastronomiche più tipiche. 

Con il Mercatino, quindi, il centro storico di Maglie si trasforma nella “capitale del gusto autentico di Puglia”, presentandosi come un evento di forte richiamo e che dopo vent’anni continua ad attirare migliaia di turisti italiani e stranieri; un successo dovuto anche alla capace di combinare tra loro tanti micro-eventi cibo, vino, birra artigianale e territori di produzione sono raccontati, degustati e mescolati con teatro, libri, cinema e musica. L’immagine del “Mercatino del Gusto” ha oggi il marchio di una triade composta dal medico-gastronomo Michele Bruno, dal giornalista e disegnatore di idee Giacomo Mojoli e dall’imprenditore Salvatore Santese, presidente dell’associazione “Mercatino del Gusto”. Grazie al loro lavoro, la manifestazione ha costruito negli anni, edizione dopo edizione, una immagine della Puglia come la reputazione di un luogo in cui soprattutto il gusto, ma anche cultura e storia delle produzioni ottengono la massima valorizzazione. 

Ed è stata proprio questa consapevolezza a portare il trio a scegliere la “reputazione” come tema dell’edizione 2019: sin dai suoi esordi, infatti, il “Mercatino” ha raccontato cibi, vini, territori, artigiani e, appunto, reputazioni, così da narrare la Puglia costruendosi una sua reputazione. “Abbiamo portato inclusione nei nostri programmi -affermano Bruno, Mojoli e Santese- condivisione nei nostri progetti, gioia di vivere nel fare nostre esperienze “altre” e, tramite un visionario baratto delle idee, abbiamo favorito un modello di Puglia multidisciplinare e multiculturale, aperto al confronto dei saperi e del saper fare”. In questo modo è partita una connessione tra turismo, imprese enogastronomiche e consumatori, favorendo lo sviluppo sostenibile del territorio e delle imprese e consentendo al Mercatino di crearsi una sua “reputazione”. 

 

Piazze, strade e corti: percorsi a tema per tutti i gusti

 

Organizzato dall’omonima associazione presieduta da Salvatore Santese, con il sostegno di numerosi partner pubblici e privati, tra cui il Comune di Maglie e la Regione Puglia con gli Assessorati alle Risorse agroalimentari e all’Industria turistica e culturale, il “Mercatino del Gusto” è andato piano piano costituendosi come un viaggio multisensoriale e multidimensionale, un’occasione attraverso la quale appassionati e cultori del buon cibo possono dare sfogo ai cinque sensi, facendosi attrarre dalle bellezze del Salento e dalla stessa filosofia del Mercatino. 

Un viaggio lungo quanto la Puglia e che si articola tra i vicoli, le piazzette e le corti di uno dei centri storici più belli del Salento; un itinerario che ad ogni tappa consente di degustare e conoscere i prodotti di eccellenza dell’enogastronomia pugliese, tutti derivati dalla tradizione ma ripensati per allinearsi alle esigenze attuali riguardo la sostenibilità ambientale e sociale e i nuovi stili di consumo. Il “chilometro di gusto” è il percorso lungo il quale i visitatori potranno vivere questa esperienza sensoriale: merito di un evento che per primo ha creduto all’importanza di un format in grado di dare centralità anche a temi quali lo street food e i micro-birrifici artigianali e di creare una sintonia tra gusto, occhi e udito grazie a musica, danza e teatro. Ogni piazza, via, angolo del centro storico magliese verrà come sempre tematizzato dalle luminarie salentine, creando così una sorta di grande menu a cielo aperto. 

Appuntamento quindi a Maglie, dal 1° al 5 agosto, con le migliori produzioni pugliesi che troveranno casa in una città enogastronomicamente tematizzata: la Via dell’olio, la Piazza del vino, la Via della gastronomia, la Via dei dolci, la Via dei presìdi e comunità del cibo, la Via della pasta, della pizza, delle carni alla brace, dei legumi e degli ortaggi, dei cooking show. Una tematizzazione poi arricchita anche dagli angoli dedicati al cibo di strada, dai laboratori di educazione alimentare e sensoriale per tutte le età, dalle degustazioni guidate, dalle cene in villa, dagli happy hour, dalle proiezioni di film e documentari a tema, dalle presentazioni di libri, dai momenti dedicati alla musica e alla cultura. Il Mercatino del Gusto torna dunque per raccontare la Puglia attraverso le sue eccellenze dell’enogastronomia, per aprire le porte a tutte le altre ricchezze che rendono grande la nostra regione. 

 

Alessandro Chizzini 



«Indietro
Antonio Maggio L'intervista della settimana
Antonio Maggio

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising