Sei in: Home»Comuni»Maglie

Malumori a Palazzo di Cittą: Franca Giannotti prende le distanze da Ernesto Toma

[24/07/2020] MAGLIE

Malumori a Palazzo di Cittą: Franca Giannotti prende le distanze da Ernesto Toma

La vicesindaco è pronta a scendere in campo se il centrodestra confermerà la candidatura dell’attuale primo cittadino alle amministrative. La replica degli altri assessori: “La maggioranza è coesa e si riconosce in un unico candidato sindaco: Ernesto Toma”

 

“Questi ultimi cinque anni ci hanno consegnato un totale scollamento tra l’Amministrazione e i cittadini, certificato dal dilagante malcontento che chiunque può riscontrare. I veleni puntualmente distribuiti in questi anni e, soprattutto, in questi ultimi mesi hanno vanificato tutti gli sforzi profusi nel passato da parte di chi, con dedizione e con pazienza, aveva costruito una squadra coesa, pronta a spendersi nell’interesse della città. Le tante occasioni sprecate mi portano ad auspicare che il centrodestra magliese individui un autorevole punto di intesa per recuperare quell’unità ormai evidentemente minata dalle smanie di protagonismo e di cui l’attuale compagine amministrativa certamente non può rappresentare la sintesi”. Esordisce così Franca Giannotti, vicesindaco di Maglie, prendendo le distanze dall’attuale primo cittadino Ernesto Toma e da una sua eventuale ricandidatura per le elezioni amministrative del 20 e 21 settembre prossimi. La vicesindaco si è dichiarata inoltre pronta a scendere in campo “con un gruppo di amici e sostenitori che hanno a cuore il bene di Maglie” nel caso in cui il centrodestra confermi la candidatura di Toma e, ricordando il suo sostegno a Raffaele Fitto per le elezioni regionali, ha auspicato “una sintesi reale e autorevole delle diverse idee dei protagonisti (del centrodestra, ndr), da individuare principalmente nella figura del candidato sindaco”. 

Non ha tardato ad arrivare la replica dei suoi compagni di squadra, gli assessori Marco Sticchi, Valeria Leone, Dario Vincenti e Deborah Fusetti che si chiedono “come si fa a dissociarsi dall’azione amministrativa dopo averla condivisa ed esserne stata parte attiva per cinque anni? Come si fa ad esprimere dissenso continuando a restare vice Sindaco e continuando a partecipare alle riunioni di giunta? Più che l’aspirazione personale serve la condivisione di un percorso e di un programma”. Infine, per i quatto componenti della Giunta nessun dubbio sulla ricandidatura dell’attuale primo cittadino: “La maggioranza a Maglie c'è, è coesa politicamente e si riconosce in un unico candidato sindaco: Ernesto Toma”. 



«Indietro
Laura De Ronzo L'intervista della settimana
Laura De Ronzo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising