Sei in: Home»Comuni»Novoli

Luci e ombre della F˛cara

[11/01/2019] NOVOLI

Luci e ombre della F˛cara

Il 16 gennaio è prevista l’accensione; intanto i creditori da due anni attendono di essere pagati e criticano la Regione Puglia per aver finanziato l’edizione 2019 con 50mila euro senza coinvolgerli 

 

Gennaio è per il Salento il mese della Fòcara di Novoli, il più grande falò votivo del Mediterraneo, che come da tradizione verrà acceso in onore di San Antonio Abate, protettore della comunità novolese. Giorni clou della festa il 16 gennaio, con la tradizionale accensione della Fòcara, il 17, con la messa presieduta da dall’Arcivescovo di Lecce, mons. Michele Seccia, il 18, con la Giornata del Ringraziamento.

Se però da un lato è febbrile l’attesa per i festeggiamenti di una delle manifestazioni più note e partecipate dell’intera regione, dall’altro, cresce il malcontento e la delusione dei creditori della Fondazione Fòcara, commissariata dopo la disastrosa gestione degli anni scorsi e assente dall’organizzazione affidata quest’anno a Pro Loco e Comitato Festa patronale. Sentimenti espressi pubblicamente e con forza a seguito dell’annunciato intervento della Regione Puglia, che ha finanziato con 50 mila euro l’evento per garantire i festeggiamenti. Un intervento che ha il sapore di una atroce beffa. 

“Da oltre due anni numerosi fornitori, artisti e lavoratori, creditori a vario titolo della Fondazione Fòcara, attendono pazientemente il pagamento delle loro competenze. L’intervento della Regione Puglia potrà risultare corretto sotto il profilo formale, ma si presenta come inaccettabile e ingiustificabile da un punto di vista etico e morale”, si legge in una lettera inviata dai creditori, i quali sollecitano con fermezza un incontro per aprire finalmente un confronto sulle possibili soluzioni. Inoltre gli stessi si chiedono come mai non siano state richieste le loro prestazioni per l’edizione 2019 “quantomeno in considerazione dei diritti già maturati e a parziale ristoro della pazienza e della tolleranza sin qui dimostrata a fronte del mancato pagamento del lavoro svolto negli anni passati”.

 

Pasquale De Santis - foto di Marco Nitto



«Indietro
Laura De Ronzo L'intervista della settimana
Laura De Ronzo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising