Sei in: Home»Comuni»Poggiardo

Le donne protagoniste di "Cinquanta passi di una libertÓ negata"

[13/09/2019] POGGIARDO

Le donne protagoniste di "Cinquanta passi di una libertÓ negata"

Venerdì 20 settembre l’associazione culturale “Orizzonte” ospiterà la presentazione del romanzo della scrittrice e poetessa Lilli Pati, dal quale sarà tratto uno spettacolo teatrale 


È ancora la cultura il settore con il quale Poggiardo avvia la nuova stagione post-estate. Il primo appuntamento è previsto per il prossimo 20 settembre, alle 20, quando presso via Nazario Sauro l’associazione culturale “Orizzonte” ospiterà la scrittrice e poetessa Lilli Pati: classe 1966 e nativa di Arnesano, la protagonista della serata presenterà il suo ultimo romanzo, dal titolo Cinquanta passi di una libertà negata - I passi che ci separano da ogni inizio di una nuova storia; l’evento si inserisce nella rassegna “Letteratura in corte” organizzata dall’associazione “Orizzonte”, presieduta dal professor Paolo Rausa. Sarà lo stesso Rausa a presentare la serata e a dialogare con l’autrice, in una serata che vivrà anche della musica di Salvatore Brigante e delle letture di Ornella Bongiorni.

L’opera racconta la storia di due donne, Vera e Celeste, e della loro amicizia: la prima è una detenuta, la seconda è una secondina. Due donne diverse, cresciute in contesti sociali profondamente differenti, ma tra loro nasce un particolare rapporto di amicizia e Celeste entrerà in possesso di un diario in cui Vera racchiude importanti segreti. Vera e Celeste rappresentano due forze opposte, contrastanti, ma da questo scontro-incontro entrambe troveranno libertà dalle loro gabbie interiori. “È possibile andare oltre le storie e le apparenze e guardare nel cuore delle persone?”; questa è la domanda che il prof. Rausa, giornalista e regista teatrale, propone ai lettori nella prefazione del libro da lui scritta, e la cui risposta verrà fornita da Lilli Pati attraverso “il ritmo convulso degli avvenimenti e la dolcezza del sentimento che va oltre la corazza che la vita ha cucito addosso a ciascuno di noi. Ma un modo per forarla c’è: vivere con intensità la vita, amando”.

Cinquanta passi di una libertà negata non sarà però solo un romanzo, ma si appresta a diventare un’opera teatrale; in merito, è stato già elaborato un progetto che verrà illustrato nel corso della serata e per il quale si aprirà una selezione per individuare gli attori che parteciperanno a questo laboratorio. Gli interessati potranno contattare l’organizzazione e fornire la propria disponibilità chiamando al numero 334.3774168. 


Alessandro Chizzini 



«Indietro
Marco Grasso L'intervista della settimana
Marco Grasso

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising