Sei in: Home»Comuni»Lecce

Le culture del Mediterraneo protagoniste con il Festival Sabir

[03/05/2019] LECCE

Le culture del Mediterraneo protagoniste con il Festival Sabir

Dal 16 al 19 maggio workshop, concerti, mostre e incontri per parlare di migrazioni e integrazione 

 

Dopo aver fatto tappa per 4 anni in Sicilia (e precisamente a Lampedusa, Pozzallo, Siracusa e Palermo) sarà la città di Lecce ad ospitare la quinta edizione del Festival Sabir, promosso da Arci, Acli, Caritas, Cgil, Comune di Lecce, Provincia di Lecce, Regione Puglia, Università del Salento. Sabir è un festival che connette cultura e popoli in un’ottica di interazione e di conoscenza e che porterà relatori di tutto il mondo a confrontarsi con l’attuale situazione geopolitica. 

In programma dal 16 al 19 maggio seminari e workshop su attività svolte e da proporre, laboratori di attività artistiche e artigianali, teatro, concerti, università di strada, mostre, formazione per target specifici, per coinvolgere tutta la città in questo respiro internazionale che ben si sposa con la vocazione di una terra protesa tra Oriente e Occidente. In particolare, la novità della quinta edizione del Festival saranno le “lezioni mediterranee” che si svilupperanno come approfondimenti su temi specifici legati al Mediterraneo, la sua storia, le sue tradizioni e la sua cultura ed il mercato del Mediterraneo in collaborazione con la Fondazione Slow Food per la Biodiversità.

L’ex Convento dei Teatini, il Convitto Palmieri, il Museo Castromediano, Piazza Duomo, le sale parrocchiali della Curia di Lecce, il Conservatorio di Sant’Anna, i giardini dell’ex Carlo Pranzo, la sede universitaria “Codacci Pisanelli”, saranno i luoghi principali in cui si svolgeranno le iniziative del Festival. La presenza di numerosi rappresentanti della società civile delle due rive del Mediterraneo e di reti internazionali (Solidar, Migreurop, EuroMedRights, TNI, Attac Francia, Forum Civico Europeo, Attac Internazionale, il progetto Majalat, tra le altre) permetterà di continuare a ragionare sulla necessità urgente di una reale alternativa politica, culturale e sociale nel bacino del Mediterraneo, rimettendo in discussione alcuni pilastri promossi dalle istituzioni di tutta Europa, centrati sul controllo dei flussi migratori. Il programma completo è consultabile su www.festivalsabir.it



«Indietro
Gaia Benassi L'intervista della settimana
Gaia Benassi

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising