Sei in: Home»Rubriche»Feste & sagre

Le Panare a Spongano

[21/12/2018] FESTE & SAGRE

Le Panare a Spongano

Il 22 dicembre prossimo arriva uno degli appuntamenti più singolari del calendario delle feste e delle ritualità dell’inverno salentino. Si tratta de “Le Panare” e si svolge a Spongano: un evento di grande coinvolgimento e partecipazione da parte di tutta la sua comunità. C’è un gran fermento già qualche settimana prima della festa, che coinvolge associazioni, ma soprattutto gruppi informali di cittadini che si aggregano e auto-organizzano per realizzare la propria ‘panara’, una grande cesta di canne e polloni di ulivo intrecciati, che viene sapientemente riempita di materiale combustibile e addobbata per essere poi esibita in pubblico, accesa e portata in corteo il giorno della festa. 

In origine questa ritualità popolare era legata ad una pratica dei frantoiani impegnati nei tanti frantoi che un tempo erano presenti in gran numero a Spongano. In questo periodo dell’anno i frantoi erano in piena attività per la molitura delle olive e i frantoiani, in prossimità della festa di Santa Vittoria, patrona di Spongano, si dedicavano all’allestimento di una ‘panara’: riutilizzando gli scarti della lavorazione dell’olio, la sansa, riempivano queste ceste, le adornavano e poi alla vigilia della festa della santa, il 22 dicembre appunto, uscivano dai frantoi con le loro panare, le accendevano e le portavano in giro per le vie del paese. 
Anche quest’anno il programma de “Le Panare” del 22 dicembre è molto ricco e coinvolgente: la mattina, alle 10 è previsto il corteo de “Le Panare dei ragazzi delle Scuole di Spongano” con partenza da Piazza Vittoria; nel pomeriggio dalle 16 inizierà il corteo delle panare, con partenza da Palazzo Bacile, la prima panara a partire in un percorso che via via raccoglierà lungo le vie del paese tutte le panare costruite dagli sponganesi passandole a prendere dal luogo (cortile, giardino, uscio di casa) in cui è stata costruita nelle settimane precedenti. Quando tutte le panare saranno confluite nel corteo esso si dirigerà al Calvario, l’arrivo è previsto intorno alle 19,30, e qui si fermerà per una breve sosta per la benedizione del fuoco e l’offerta dell’incenso. Infine il corteo giungerà in Largo Mercato Coperto e lì verranno depositate tutte le panare accese e lasciate bruciare per tutta la notte.
In quell’area, proprio nei locali dell’ex mercato coperto è stata allestita per l’occasione la mostra fotografica su ‘Le Panare’ e una videoproiezione, a ingresso libero. All’esterno funzioneranno inoltre i mercatini e gli stand gastronomici. E poi dalle 20.30 gran divertimento con il concerto di Antonio Castrignanò. 
 


«Indietro
Cristiano Militello L'intervista della settimana
Cristiano Militello

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising