Sei in: Home»Comuni»Uggiano La Chiesa

Le Costantine firmano la mantella del Magnifico Rettore

[06/03/2020] UGGIANO LA CHIESA

Le Costantine firmano la mantella del Magnifico Rettore

Esibita per la prima volta in occasione dell’inaugurazione dell’Anno Accademico il 14 febbraio scorso, è stata realizzata in cotone a punto Pinto dalle donne della Fondazione 

 

Dopo Papa Francesco anche il nuovo rettore dell’Università del Salento rinuncia alla mantellina in ermellino. La mantella di Fabio Pollice è in cotone ed è stata realizzata dalla Fondazione “Le Costantine” di Uggiano la Chiesa. Una scelta “green” che sin dal primo momento della sua elezione il nuovo rettore ha dimostrato di voler perseguire. Insieme alla volontà di far conoscere, promuovere e sostenere le realtà imprenditoriali del territorio. “Siamo orgogliosi -dichiara la presidente de Le Costantine, Maria Cristina Rizzo- della scelta del Rettore, che segue un progetto di sostenibilità ambientale e del territorio, e che abbia apprezzato il nostro lavoro, tanto da sceglierci per realizzare un capo così riconoscibile e simbolico”.

L’Università del Salento è a fianco de Le Costantine da diverso tempo, attraverso un cofinanziamento del “Programma regionale a sostegno della specializzazione intelligente e della sostenibilità sociale ed ambientale FutureInResearch”. Un progetto di ricerca durato tre anni che ha permesso di conoscere la storia delle donne De Viti De Marco, che sin dai primi anni del ‘900 si sono spinte in Africa, per promuovere la scolarizzazione e l’indipendenza economica. Alla fine di questo progetto è nato un libro Fili di trasmissione. Il progetto delle donne De Viti De Marco nel Salento del Novecento”, pubblicazione curata da Elena Laurenzi. “Proprio in occasione della presentazione del libro -racconta Maria Cristina Rizzo- l’allora professor Pollice ha avuto modo di conoscere il lavoro che facciamo. E così al momento della sua investitura ufficiale è venuto presso la Fondazione ed ha optato per una mantella bianca in cotone realizzata a punto Pinto. Una scelta che testimonia il suo progetto di sostenibilità dell’ambiente e del territorio a 360 gradi”.

Oltre al laboratorio di tessitura, con un importante archivio storico ed un target di clientela molto alto, Le Costantine si occupano di formazione e contrasto alla dispersione scolastica, ospitalità turistica e la coltivazione biodinamica di 34 ettari di terreno. 

 

Anna Manuela Vincenti 



«Indietro
Luca Quarta L'intervista della settimana
Luca Quarta

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising