Sei in: Home»Rubriche»Primo Piano

La nuova stagione del Sistema Museale di Vaste e Poggiardo

[07/09/2018] PRIMO PIANO

La nuova stagione del Sistema Museale di Vaste e Poggiardo

Grazie ad un finanziamento ottenuto dai fondi fondi Fers, con il supporto del “Consorzio del Salento Messapico” è stato potenziato l’Infopoint per affrontare i maggiori flussi turistici estivi e autunnali 

 

Il Sistema Museale di Vaste e Poggiardo (SMVP) potenzia i suoi servizi nei confronti di visitatori e turisti interessati a conoscere le peculiarità dell’importante patrimonio storico e archeologico delle due comunità. Grazie all’ottenimento di un finanziamento di circa 15mila euro, infatti, il Comune di Poggiardo e il CEA (Centro Educazione Ambientale) del SAC “Serre Salentine”, possono ora avvalersi del supporto del “Consorzio del Salento Messapico” nell’erogazione dei servizi di informazione e accoglienza e nelle attività di animazione previste. Nello specifico, si tratta del potenziamento del servizio dell’Infopoint di Poggiardo, uno dei sette del SAC “Serre Salentine”, e che si è concretizzato lo scorso agosto, proprio nel periodo di maggiore affluenza turistica.

Un risultato importante e ottenuto in seguito alla partecipazione del Comune di Poggiardo all’avviso che Puglia Promozione ha indetto per la “Qualificazione e potenziamento del sistema dell’accoglienza turistica degli Uffici Info Point turistici della Rete Regionale (POR Puglia FERS - FSE 2014-2020 - Asse VI “Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali”. Azione 6.8 “Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche.), proprio per la realizzazione degli interventi di qualificazione e potenziamento del servizio d’informazione e accoglienza turistica degli Infopoint turistici comunali. 

Lo scorso agosto, quindi, personale del CEA e del Consorzio hanno svolto servizi di sportello (servizi di accoglienza e informazione sul SAC e i suoi beni; informazioni sull’offerta del territorio, dei partner e delle aziende convenzionate; distribuzione di materiali informativi, didattici e divulgativi; informazioni su eventi, manifestazioni, concerti e spettacoli), servizi di visita e fruizione (itinerari e visite guidate al sistema museale; noleggio e vendita di guide elettroniche e cartacee), servizi di mobilità (noleggio e manutenzione di attrezzature e accessori per l’escursionismo e il biking), bookshop e merchandising (commercializzazione di prodotti editoriali, merchandising, gadget e accessori del SAC) e animazione sul posto che ha previsto la fruizione libera e gratuita delle strutture museali del SAC, in particolare dei beni del Sistema Museale di Vaste e Poggiardo, e degustazioni e laboratori enogastronomici del Farmer’s SAC con i prodotti agricoli delle aziende locali. Servizi e attività tutt’ora in corso.

Grazie a questo finanziamento, il Sistema Museale di Vaste e Poggiardo ha potuto affrontare con maggiori risorse e migliore qualità dei servizi il maggior flusso turistico del mese scorso, dando inoltre importantissime indicazioni per il futuro, soprattutto per gli altri periodi dell’anno caratterizzati da maggior presenza turistica. “Questa esperienza -dichiara il sindaco di Poggiardo e presidente del SAC delle Serre Salentine Giuseppe Colafati- è la dimostrazione di come nel settore del turismo e dei servizi ad esso connessi, sia sempre più indispensabile la sinergia tra i diversi livelli, istituzionali e non, per la migliore gestione dei servizi da offrire ai turisti, soprattutto in periodi ad altissima affluenza”.

 

Un patrimonio storico ora pienamente fruibile 

 

L’Infopoint è stato inaugurato presso il Portale del Parco dei Guerrieri di Vaste lo scorso 13 agosto ed è stato presentato come uno strumento in grado di dare più competenza, efficienza e dinamismo al complesso di attività e servizi volti alla fruizione del Sistema Museale a visitatori e turisti. Un miglioramento della qualità dell’offerta con la quale il Comune di Poggiardo e il CEA “Serre Salentine” hanno voluto in qualche modo rispondere le polemiche sorte la scorsa primavera quando alcune segnalazioni lamentavano la limitata fruibilità dei beni che compongono il sistema, in particolare il Museo Archeologico di piazza Dante a Vaste. Il Sistema museale è invece fruibile e funzionante, e questo è stato uno dei messaggi che è stato lanciato nel corso dell’inaugurazione dell’Infopoint. 

E proprio questo nuovo strumento migliorerà l’accessibilità all’intero patrimonio del SMVP, composto da sei principali elementi: il Museo Archeologico, ospitato all’interno del Palazzo Baronale di Vaste e che raccoglie oltre mille reperti dall’Età del Ferro al Medioevo; il Museo degli Affreschi bizantini di Santa Maria degli Angeli, che conservano le pitture prelevate dalla loro cripta originaria; la Chiesa rupestre dei SS. Stefani, con degli affreschi risalenti a diverse epoche storiche; l’Arboreto didattico, nato con l’obiettivo di diffondere la conoscenza e la conservazione di specie arboree della macchia mediterranea; il Parco dei Guerrieri e il suo Portale, che insieme costituiscono quella che era Baxta, l’antica Vaste messapica, nella quale è possibile riconoscere le mura, le porte di ingresso alla città e i quelli che erano i luoghi di culto e di sepoltura. 

Il sistema museale è stato istituito nel 2012 e realizzato grazie a finanziamenti regionali provenienti dai Fondi Pac Fesr 2007-2013; con queste somme, infatti, è stata migliorata la fruizione degli attrattori culturali presenti sul territorio del territorio comunale di Poggiardo, così come quelli insistenti nei 16 comuni aderenti al SAC “Serre Salentine”, di cui proprio Poggiardo è il capofila. Il Sistema Museale oggi è gestito, su incarico del Comune di Poggiardo, dal Centro di Educazione Ambientale (CEA) delle Serre Salentine, responsabile anche del servizio di informazione e assistenza turistica. 

 

Alessandro Chizzini 



«Indietro
Ambra Mongị L'intervista della settimana
Ambra Mongị

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising