Sei in: Home»Comuni»Parabita

In Municipio tornano i Commissari prefettizi

[29/06/2018] PARABITA

In Municipio tornano i Commissari prefettizi

La doccia fredda arriva questa volta dalla la Terza Sezione del Consiglio di Stato, che nei giorni scorsi ha accolto la sospensiva della sentenza del Tar del Lazio che il 22 marzo scorso aveva sancito l’illegittimità del provvedimento di scioglimento del Consiglio comunale di Parabita per infiltrazione mafiosa, reintegrando di fatto il sindaco Alfredo Cacciapaglia al suo posto. Fino al 27 settembre, data fissata per la prossima udienza, il Comune sarà dunque amministrato dai Commissari prefettizi. In particolare lo scioglimento dell’Assise era stato decretato nel febbraio 2017 in seguito all’inchiesta sfociata nell’operazione “Coltura” dei Carabinieri che aveva portato all’arresto di 18 persone tra cui l’ex vice sindaco Giuseppe Provenzano, provvedimento giunto a conclusione delle indagini sull’attività del clan Giannelli. 

“Solo con la sentenza di merito -ha dichiarato l’avvocato Pietro Quinto che ha difeso gli amministratori del Comune di Parabita- potranno essere sciolti i nodi interpretativi posti dalla vicenda alquanto problematica dello scioglimento del Consiglio comunale di Parabita. Ciò sia con riferimento alla tempestività del ricorso d’appello, che ai presupposti di fatto e di diritto posti a fondamento del provvedimento che ha inciso sulla rappresentatività democratica dell’amministrazione Cacciapaglia”. 



«Indietro
Laura De Ronzo L'intervista della settimana
Laura De Ronzo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising