Sei in: Home»Comuni»Lecce

Il teatro entra nel carcere con Jumperiferie

[07/02/2020] LECCE

Il teatro entra nel carcere con Jumperiferie

Un potente strumento per connettere il “dentro” e il “fuori". Una straordinaria occasione per restituire dignità e fiducia a chi vive ai margini, espressione individuale e collettiva, scambio umano, superamento di barriere, dialogo con chi sembra essere lontano, confinato in un altrove anonimo. Questo è il teatro e questo è il presupposto del progetto “Jumperiferie - teatro vivo nel sociale” promosso da Regione Puglia, Casa Circondariale e Comune di Lecce con Ama - Accademia dell’attore. Nella carcere di Borgo San Nicola si svolgerà un’attività laboratoriale stabile per detenuti fino a 35 anni di età, sulla base di esperienze maturate negli anni passati dalla compagnia Petra nelle Case circondariali di Matera e Potenza.

Nella Casa Circondariale di Lecce verranno portati due spettacoli, Humana Vergogna, coproduzione realizzata fra #reteteatro41 e Fondazione Matera-Basilicata 2019 (con debutto nel carcere di Matera) nell’ambito del programma culturale di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, e Pupe di pane, prodotto da AMA - Accademia Mediterranea dell’Attore. Per l’occasione le porte della Casa Circondariale verranno aperte al pubblico esterno di giovani e adulti.

Info: 338.3746581. 



«Indietro
Nicola Fiore L'intervista della settimana
Nicola Fiore

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising