Sei in: Home»Comuni»Lecce

Il diritto al giusto riscaldamento

[11/01/2019] LECCE

Il diritto al giusto riscaldamento

È emergenza freddo nel Tribunale di Viale De Pietro, a causa dell’inattività dell’impianto centralizzato dell’edificio. Un problema che non sarà risolto prima del 15 gennaio 

 

Giovanni Rizzo, segretario regionale della Confsal-Unsa ha segnalato il notevole disagio causato dal malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento del Tribunale penale, divenuto ancor più scottante date le avverse condizioni meteo. Il guasto sarebbe noto da oltre un anno e l'uso forzato dei climatizzatori singoli ha causato il brusco sovraccarico e il conseguente arresto della rete elettrica. Data la gravità della situazione e considerato il fatto che le aule di giustizia sono frequentate ogni giorno da centinaia di persone, contando gli utenti e il personale che vi lavora, non viene escluso l’intervento della Segreteria generale Confsal-Unsa che si propone di coinvolgere anche il Ministero della Giustizia. 

Il presidente della Corte d’appello, Roberto Tanisi, ha recentemente comunicato che ci vorrà un altro mese di tempo per poter ultimare il rifacimento dell’impianto termico, in ritardo rispetto alle tempistiche precedentemente indicate che prevedevano la fine dei lavori entro la fine del 2018. Ma questo ritardo grava sulle spalle di tutti i dipendenti e gli utenti che devono muoversi tra gli uffici da un piano all’altro, considerando anche chi è affetto da gravi patologie. Anche per i magistrati i disagi sono molteplici perché costretti a presenziare alle udienze al piano terra, senza termosifoni né condizionatori, andati in tilt a causa del sovraccarico elettrico. 

Dopo le feste appena trascorse, il ritorno al lavoro negli uffici giudiziari è stato traumatico e il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Lecce Roberta Altavilla insieme al segretario Vincenzo Caprioli non hanno mancato di segnalare al Presidente della Corte d’appello i numerosi disagi causati dal mancato funzionamento dell’impianto di riscaldamento. Quest’ultimo ha risposto che i lavori di manutenzione erano cominciati nell’ottobre scorso e per contratto dovrebbero concludersi il 15 gennaio con, perlomeno, il parziale collaudo dell’impianto. Molti avvocati hanno espresso il loro dissenso e Giampiero Tramacere, componente della Giunta della Camera penale, ha dichiarato: “Nei corridoi si gela, non credo che questo rappresenti un servizio da Stato civile”. Speriamo che presto questa grave problematica possa pervenire alla sua risoluzione. 



«Indietro
Ilenia Costanza L'intervista della settimana
Ilenia Costanza

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising