Sei in: Home»Comuni»Lecce

I tesori della città si svelano con le "Giornate del Fai"

[11/10/2019] LECCE

I tesori della città si svelano con le "Giornate del Fai"

Sabato 12 e domenica 13 ottobre sarà possibile ammirare le meraviglie dell’ex Convento degli Olivetani, del Santuario di Sant’Oronzo fuori le Mura e del Museo Ebraico

 

Sabato 12 e domenica 13 ottobre si svolgeranno le “Giornate Fai d’autunno”, e la Delegazione FAI leccese propone e organizza per l’occasione l’itinerario “Fai le storie”, un percorso straordinario, che prevede l’apertura al pubblico di tre beni culturali d’inestimabile valore artistico e storico.

L’ex Convento degli Olivetani (nella foto, sito accanto al Cimitero di Lecce), sarà aperto sabato 12 ottobre dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.  Caratterizzato da chiostri antichissimi e suggestivi, possiede un pozzo a baldacchino cinquecentesco, simbolo del sacramento del battesimo; adiacente al monastero vi è la Chiesa dei Ss. Niccolò e Cataldo, mirabile modello di arte romanica. Per quanto riguarda domenica 13 ottobre sarà percorribile il percorso sulla strada per Torre Chianca, dove si trovano nove cappelle, che conducono al Santuario di Sant’Oronzo fuori le Mura. Esso custodisce la storia della comunità cattolica leccese. Basti pensare che è proprio nel suo giardino che il Santo fu martirizzato col taglio della testa. Percorrere queste strade, significa compiere i medesimi passi che il Santo fece, quando venne trasportato dai Romani per essere giustiziato. Il santuario fu fatto costruire dal vescovo Zola che, fattosi interprete del sentimento dei cittadini leccesi, decise di utilizzare i fondi delle elemosine per realizzare il santuario proprio sul luogo del martirio. Il percorso partirà dalla Chiesa del Cuore Immacolato di Maria, di fronte all'Hotel Zenit, ogni 15 minuti, dalle 9 alle 12 e si potrà percorrere solo a piedi o in bicicletta. 

L’altro luogo scelto per l’itinerario “Fai le storie” è il Museo Ebraico, situato accanto alla basilica di Santa Croce in via Umberto I e aperto al pubblico dalle 15 alle 19. Questo luogo è un centro caratteristico per poter scoprire la storia della comunità ebraica vissuta a Lecce nel tardo Medioevo, nonché oggi un produttivo centro culturale. Non bisogna farsi sfuggire quest’importante occasione, ideale per tutta la famiglia, dai più grandi ai più piccoli.

 

Renato De Capua



«Indietro
Isabella Potì L'intervista della settimana
Isabella Potì

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising