Sei in: Home»Rubriche»Sport

Cosmi: "Questa squadra merita di non retrocedere"

[26/04/2012] SPORT

Cosmi: "Questa squadra merita di non retrocedere"

Il tecnico perugino ha rianimato una squadra data per spacciata. E c’è fermento per lo scontro diretto di domenica prossima al “Via del Mare” contro il Parma 
 
È proprio un Lecce da oscar nella cavalcata verso la salvezza. Nella rimonta dell' “Olimpico” contro la Lazio, al gol di Bojinov Serse Cosmi si regala un'esultanza con il mimo dell'aeroplanino. Il tecnico perugino ha ridato le ali a questo Lecce e da autentico condottiero lo sta portando alla zona-salvezza, che è arrivata domenica scorsa ad un solo punto di ritardo dal Genoa in piena crisi, oltre che per i fattacci del “Marassi”. La squadra ligure ha registrato il cambio in panchina: al posto di Malesani è arrivato l'ex giallorosso Gigi De Canio. 
“Questo gruppo ha dimostrato di non mollare mai -ha commentato Cosmi dal sito web del club giallorosso -. Anche a Catania, infatti, eravamo sotto di un gol all'87', ma poi siamo stati in grado di ribaltare il risultato. Questo è possibile perchè siamo riusciti ad isolarci dal contesto extra-calcistico che, dal lunedì al sabato, parla di vicende che non hanno nulla a che fare con le gare che si affrontano la domenica. Anche per questo abbiamo tanta rabbia dentro e la mettiamo in campo assieme ad un'accresciuta consapevolezza dei nostri mezzi e alla grande voglia di salvarci”. 
Cosmi ha ridato al gruppo auto-stima, speranze ed anche certezze. Tutto ciò ha scaturito a far rialzare il Lecce sino a proporlo in piena crescita nella volata-salvezza. “Da tempo parlano della nostra squadra come punto di riferimento per la retrocessione in B, ma intanto spero che, a furia di parlare del Lecce, siano altri a ritrovarsi invischiati al posto nostro -sottolinea Cosmi-. Quando eravamo a nove punti di svantaggio dalla zona salvezza ci davano per spacciati, ora che siamo ad un solo punto sostengono che il Lecce sta alzando la quota salvezza. In realtà anche altre squadre, adesso, hanno necessità di far punti se si vogliono salvare”.
Per l'allenatore giallorosso è un grande vanto questa risalita con i giochi tutti aperti, in virtù dei tanti scontri diretti per la salvezza in queste ultime cinque gare. “Io non amo autoincensarmi e non mi attribuisco particolari meriti per questa rimonta. Forse ci ho messo tanta rabbia, quella accumulata ultimamente nel calcio al limite del paradosso e vissuta dal sottoscritto, forse anche per mie colpe. Tuttavia è un dato di fatto che quando sono riuscito a trasmettere tutta la mia rabbia, le mie squadre hanno ottenuto risultati importanti. Voglio, però, aggiungere che sto guidando un gruppo di giocatori di cui sono orgoglioso, ragazzi veri e anche di qualità. Per quel che sta dimostrando sul campo, questa squadra merita di non retrocedere”.
E domenica prossima c'è uno scontro diretto al “Via del Mare”, visto che arriva il Parma. E poi il 5 maggio, sempre in casa, ci sarà la visita della Fiorentina. “Re David” Di Michele aggiunge: “Nella parte bassa della classifica non c’è un anello debole. Cesena e Novara stanno facendo un campionato dignitoso -afferma il bomber dei salentini-. In classifica nessuno può stare tranquillo. Continuando così se non arrivi a 44-45 punti non ti puoi ritenere al sicuro. Nella nostra squadra non ci sono salvatori della patria. Se riusciremo a salvarci lo faremo tutti assieme e sarebbe la salvezza di un gruppo, di una società e dell’intera città”. 
 
Pasquale Marzotta 


«Indietro
Laura De Ronzo L'intervista della settimana
Laura De Ronzo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising