Sei in: Home»Comuni»Tricase

Colpo di scena a Palazzo Gallone: Carlo Chiuri si dimette

[12/06/2020] TRICASE

Colpo di scena a Palazzo Gallone: Carlo Chiuri si dimette

Gioca d’anticipo il primo cittadino, dopo la mozione di sfiducia da parte di nove consiglieri. Intanto Tricase si prepara ad affrontare le nuove elezioni a settembre 

 

Martedì scorso il sindaco di Tricase Carlo Chiuri (nella foto), assieme alla sua Giunta ha rassegnato le dimissioni. Ha giocato d’anticipo il primo cittadino, dopo la presentazione dei giorni scorsi, da parte di nove consiglieri, della richiesta al Presidente del Consiglio comunale di porre la mozione di sfiducia come prossimo ordine del giorno. “Un atto vile, spregiudicato e dannoso per i cittadini di Tricase -si legge nella lettera di dimissioni di Chiuri- la mozione di sfiducia all’indomani dell’emergenza Covid e nel momento in cui la comunità avrebbe maggiore necessità di una guida salda e di una azione amministrativa incisiva in vista della ripartenza. Lascio il palcoscenico a questi commedianti improvvisati e prendo atto -conclude Chiuri- della mozione di sfiducia presentata”. 

L’addebito mosso all’ex primo cittadino verteva sull’accusa di una politica dei rimpasti della Giunta, in assenza di una guida politica, col rischio stallo per tutta l’amministrazione del paese. Tale richiesta portava le firme esergo di nove consiglieri d’opposizione: Fernando Dell’Abate, Dario Martina, Nunzio Dell’Abate, Maria Assunta Panico, Vito Zocco, Giuseppe Peluso, Federica Esposito, Alessandro Eremita e Francesca Sodero. Finisce così il mandato turbolento di Carlo Chiuri, la cui elezione risale al 26 giugno 2017. Una vicenda amministrativa segnata già da prime dimissioni lo scorso 4 ottobre, poi ritirate. Crisi che si concluse con una nuova Giunta. 

A seguito delle nuove vicende, Tricase si troverà così ‘rimandata a settembre’ per le votazioni di un nuovo governo cittadino, in concomitanza con le elezioni regionali. Un tempismo che secondo molti potrebbe vedere nuovamente l’avvocato Chiuri scendere in campo, ma stavolta puntando alla candidatura regionale con Forza Italia. Sostegno al gesto arriva proprio dal numero uno degli ‘azzurri’ Mauro d’Attis. Puntellano la decisione dell’ormai all’ex Sindaco, lo seguono nelle dimissioni irrevocabili anche gli assessori Concetto Scuderi, Rita De Iaco e Sonia Sabato. 

 

M. Maddalena Bitonti 



«Indietro
Laura De Ronzo L'intervista della settimana
Laura De Ronzo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising