Sei in: Home»Rubriche»Primo Piano

Bentornato, Frecciarossa!

[17/11/2018] PRIMO PIANO

Bentornato, Frecciarossa!

Nella notte tra l’8 e il 9 dicembre arriveranno a Lecce i due primi treni ad alta velocità che diminuiranno il tempo di percorrenza verso Milano e Torino, passando da Bologna 

L’ufficialità è arrivata lo scorso 11 novembre: anche sui binari salentini arriveranno finalmente i treni Frecciarossa. E verranno per restarci stabilmente e non per una comparsata come avvenne circa due anni fa: i treni ad alta velocità avevano infatti conosciuto il Salento il 12 giugno 2016, quando venne inaugurata la tratta Milano-Lecce; un esperimento voluto da Trenitalia, dietro sollecitazione popolare e istituzionale, che però non ebbe successo il successo commerciale sperato; gli incoraggianti numeri registrati nell’estate di quell’anno non vennero confermati nell’inverno seguente, convincendo così la compagnia ferroviaria nazionale a interrompere il servizio dopo solo sette mesi. 
Ora, però, le stazioni di Brindisi e Lecce torneranno ad accogliere, in maniera permanente, gli Etr 500; l’appuntamento è per la notte tra i prossimi 8 e 9 dicembre, quando presso la città barocca arriveranno i primi due Frecciarossa che da quel momento sostituiranno definitivamente i Frecciabianca. I due nuovi Etr 500 non saranno le uniche vetture che percorreranno i binari salentini; dal prossimo anno, infatti, verrà avviata una sostituzione graduale di tutti i Freccia con i treni ad alta velocità che dovrebbe completarsi per il dicembre del prossimo anno. Novità già annunciate, in realtà, qualche mese fa da Giovanni Conoci, segretario provinciale Fit-Cisl, che ha spiegato come, almeno per il momento, l’introduzione degli Etr 500 non comporterà un contemporaneo aumento dei collegamenti. Il rappresentante sindacale ha però voluto sottolineare come sulla tratta Milano-Bologna si potrà viaggiare ad alta velocità, recuperando quindi ben 40 minuti.
Il primo treno ad essere sostituito sarà il Frecciabianca 8807 Torino Porta Nuova-Lecce che abbandonerà il suo tradizionale itinerario Alessandria-Piacenza per essere spostato sull’alta velocità che dal capoluogo piemontese giunge a Milano Centrale per proseguire poi per Bologna. Questo Etr 500 partirà da Torino Porta Nuova alle ore 9.18 e da Milano Centrale alle ore 10.28, per giungere a Lecce alle 18.52 dopo 9 ore e 34 minuti di viaggio. Il percorso inverso, invece, sarà quello dell’attuale Frecciabianca 8826, che segue la traccia Lecce-Bologna Centrale; la partenza dal capoluogo salentino sarà alle 12.06, per poi instradarsi nell’alta velocità nel capoluogo emiliano e arrivare poi a Milano Centrale alle ore 20.22; la corsa si concluderà a Torino Porta Nuova alle 21.32, per un viaggio complessivo di 9 ore e 26 minuti.
I due nuovi Frecciarossa sono inseriti in un processo di velocizzazione dell’intera linea Adriatica che dovrebbe anch’essa concludersi entro dicembre 2019, con l’intento di viaggiare da Milano a Bari in meno di 6 ore; in questo senso, Trenitalia ha annunciato altre due coppie di servizi ad alta velocità che collegano Milano Centrale rispettivamente a Pescara e, appunto, Bari Centrale. 

Al via anche l’ammodernamento della linea Adriatica tra Puglia e Molise
 
Le nuove vetture di Trenitalia consentiranno di attraversare l’Italia in un tempo più breve rispetto ai treni tradizionali; un tempo di percorrenza che verrà sensibilmente abbattuto quando termineranno i lavori di ammodernamento di tutta la linea Adriatica. Già dallo scorso anno, tra Lecce e Brindisi si possono superare i 200 km/h, una velocità che potrà essere mantenuta presto in tutta la regione. Questo sarà possibile non appena termineranno i lavori tra Termoli e Lesina e che riguardano soprattutto Ripalta, comune della provincia di Foggia e che rappresenta l’ultima stazione pugliese; gli interventi riguardano il raddoppio della linea, già finanziato dalla Regione Puglia e che di recente ha ricevuto l’autorizzazione della Regione Molise. Il progetto prevede la realizzazione di una galleria di circa 2 chilometri, i cui lavori dovrebbero terminare entro il 2022.
 
Alessandro Chizzini 
 


«Indietro
Shadi Fathi L'intervista della settimana
Shadi Fathi

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising