Sei in: Home»Comuni»Maglie

Auditorium Cezzi, presto non pių posti in piedi

[25/10/2019] MAGLIE

Auditorium Cezzi, presto non pių posti in piedi

Grazie al “Decreto Crescita” arrivano 90mila euro per il recupero in tempi brevi della struttura in piazza Bachelet. In programma anche un nuovo efficientamento energetico 

 

Buone notizie per l’Auditorium “Cezzi” in piazza Bachelet a Maglie che già da diversi anni versa in condizioni di degrado: proprio in questi giorni la Giunta comunale ha dato il via libera a un progetto che permette di risolvere i problemi in essere. La struttura utilizzata sia dall’associazionismo locale che dalla scuola media adiacente è anche punto di riferimento per diversi eventi del territorio, un motivo in più questo per intervenire sulla situazione attuale e salvaguardarne l’immagine. 

Le principali cause del deterioramento sono riconducibili all’assenza di tende che prima riparavano l’installazione dalla luce del sole, anche in virtù della particolare posizione della vetrata dell’Auditorium, e le infiltrazioni d’acqua che, in seguito alle piogge, hanno bagnato i sedili. L’Amministrazione comunale, proprio perché è consapevole delle cause che hanno portato al deterioramento, ha deciso di destinare 90mila euro al recupero complessivo della struttura. A finanziare i lavori di ristrutturazione dell’immobile saranno i fondi del “Decreto Crescita” messi a disposizione dal Governo e utilizzati dall’Amministrazione, che ha messo in calendario la cantierizzazione entro il prossimo 31 ottobre. 

“Siamo intervenuti tempestivamente -spiega il sindaco Ernesto Toma- affinché gli uffici possano procedere con la massima celerità alla predisposizione di un progetto per modernizzare e mettere in sicurezza l’Auditorium nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza. La realizzazione del progetto ci consentirà di sistemare l’Auditorium di via Bachelet una volta per tutte, procedendo, per esempio, alla riparazione dei solai, con la conseguente eliminazione dell’antico problema delle infiltrazioni di acqua, intervenire alla sostituzione degli infissi, in modo da conseguire un migliore efficientamento energetico e, infine, compatibilmente con gli impegni di spesa, realizzare anche l’ammodernamento dell’impianto di riscaldamento”. 

 

Serena Merico 



«Indietro
Isabella Potė L'intervista della settimana
Isabella Potė

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising