Sei in: Home»Comuni»Maglie

Amministrative 2020, la carica dei 47

[18/09/2020] MAGLIE

Amministrative 2020, la carica dei 47

Sprint finale per le elezioni comunali a Maglie, che vedono contrapposti i candidati sindaci Ernesto Toma (sindaco uscente), Antonio Refolo e Salvatore Ruberti 

 

La corsa a tre alla carica di primo cittadino è ormai arrivata alle battute finali; la campagna elettorale è ormai giunta a conclusione ed Ernesto Toma, Antonio Refolo e Salvatore Ruberti attendono l’esito delle urne per capire quanto le loro proposte hanno convinto i cittadini magliesi. 

Il sindaco uscente Ernesto Toma, alla ricerca del suo secondo mandato, dopo aver superato la diatriba con il vicesindaco Franca Giannotti, può contare sul sostegno di gran parte della maggioranza con la quale ha condiviso gli ultimi cinque anni, riunita ancora nella lista civica di centrodestra “Siamo Maglie”:  Antonio Fitto, Deborah Fusetti, Valeria Leone, Dario Vincenti, Marco Sticchi, Rossano Rizzo, Roberta Iasella, Anna Grazia Ciccarese, Annarita Corrado, Roberta Iasella, Daniela Longo, Angela D’Oria, Cosimo Puce, Maria Grazia Maggiorano, Ronny Palma Modoni, Donato Trovè, Elio Montagna. 

Il centrosinistra risponde con Antonio Refolo, sostenuto dalla lista civica “Maje noscia”. Già ex Assessore comunale al Bilancio dal 1995 al 1997, il candidato sindaco magliese è rappresentato da una lista composta da elementi esperti e altri alla prima esperienza: Maria Clara Cesari, Enrica Cillo, Mariateresa De Maggio, Sara De Pascalis, Maria Abbondanza Lanzilotto, Marcella Marzano, Roberto Aloisio, Luca Andriani, Gianluca Catalano, Gianmatteo Colavero, Giovanni Convenga, Antonio De Iaco, Maurizio Forte, Marco Grassi, Giovanni Portaluri, Stefano Stefanizzi.

Salvatore Ruberti scende invece in campo con il Movimento 5 Stelle. È stato il primo ad ufficializzare la sua candidatura a sindaco di Maglie e ha scelto di puntare su un gruppo di persone alla prima esperienza elettorale e, eventualmente, amministrativa, ad eccezione di Antonio Izzo, consigliere uscente. Gli altri componenti sono Abolfazl Dadkhah Seyed, Maria Melisi, Gabriella Citti, Christopher Portaluri, Angela Agrosì, Gianfranco Latteri, Liliana Spirito, Glauco Teofilato, Luigi Stefanelli, Mauro Donato, Salvatore Cappelli. 

 

Ernesto Toma 

 

Cinque anni di legislatura per i quali si chiede ai cittadini un voto per proseguire sulla strada finora tracciata. Ernesto Toma si presenta per la riconferma alla carica di primo cittadino e insieme alla sua lista “Siamo Maglie” ha condotto la propria campagna elettorale nello stesso modo con cui ha condotto quella che lo ha portato alla vittoria nel 2015: “In questo periodo ci stiamo comportando come abbiamo sempre fatto: stiamo visitando tutti i rioni in cui è suddivisa la città, le case dei nostri concittadini e stiamo contattando più persone possibili per presentare e discutere il nostro programma elettorale”. 

E le proposte che il sindaco uscente sta presentando alla sua cittadinanza si basano anche su un percorso intrapreso nelle ultime settimane e che si incrocia con le contemporanee consultazioni per il rinnovo del Consiglio regionale, godendo anche del sostegno dell’ex ministro magliese Raffaele Fitto, candidato alla presidenza dell’ente di Viale Capruzzi per il centrodestra: “In queste ultime settimane, la nostra Amministrazione comunale ha avviato numerosi cantieri. Per dare concretezza a quanto fatto in questa direzione, l’attività amministrativa deve prevedere il reperimento delle risorse, la programmazione, la progettazione e l’appalto; per terminare il lavoro attuale e creare la giusta sinergia con la Regione Puglia, e quindi con Raffaele Fitto, il voto più utile non può che essere quello assegnato ad Ernesto Toma e alla lista Siamo Maglie”.

 

Antonio Refolo

 

Il candidato sindaco per il centrosinistra assegna un voto assolutamente negativo agli ultimi 5 anni di amministrazione, un periodo nel quale, a suo parere, la città ha perso la centralità di un tempo: “Maglie deve tornare a svolgere il suo ruolo centrale nel Salento. La nostra è una bella città, ma con noi sarà bellissima. In questa parola c’è tutto il senso del nostro impegno: amministrazione trasparente, conti in ordine, attenzione all’ambiente, cura delle fasce più deboli della popolazione, centralità delle persone, strategie di sviluppo economico. La partecipazione alla nostra campagna elettorale da parte di tanti cittadini, giovani e professionisti del mondo del lavoro e dell’impresa sono segnali forti di una volontà di rinascita”. 

Refolo promette di impegnarsi per rimediare agli errori compiuti, a suo parere, nell’ultima legislatura: “I cinque anni di amministrazione del sindaco uscente hanno lasciato tracce profonde e problemi diffusi. Nessuno ha la bacchetta magica, ci vorrà tempo e impegno da parte di tutti, per mettere fine ai numerosi contenziosi e ripartire con un programma di rinascita della città per dare speranza e nuove opportunità ai cittadini. La domanda semplice che ogni cittadino deve farsi è questa: posso permettere che la nostra città abbia altri cinque anni di amministrazione come i cinque anni che ci sono stati?. La risposta, sono sicuro, la conoscete già. Votiamo la lista ‘Maje noscia’ e costruiamo insieme il nostro migliore futuro”.

 

Salvatore Ruberti

 

Un deciso cambio di rotta è quello che propone e auspica anche il candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle. Ruberti punta soprattutto sui risultati ottenuti dalla sua lista in ambito sociale: “La mia candidatura non è funzionale a dare promesse ma ad offrire una nuova visione della Maglie del futuro. Le promesse si possono fare solo quando si ha un progetto chiaro e realistico che nasce da una precisa idea su cosa serve e non serve alla nostra città. La soluzione ai bisogni dei magliesi dimora nei magliesi stessi: abbiamo dimostrato a noi stessi cosa sappiamo fare quando gli eventi della vita ci hanno richiesto un grande sforzo di solidarietà tra di noi e quella stessa forza sarà il motore pulsante della mia amministrazione”. 

In questo senso, Ruberti assegna ai suoi cittadini un ruolo centrale nel processo di crescita della città, partendo dalle storiche battaglie del M5S: “Se governeremo la città, daremo, in primis, un forte impulso a tutte le azioni necessarie per consentire alle potenzialità magliesi di trovare un modo per esprimersi e per dare un contributo concreto a tutta la città; allo stesso tempo affronteremo con i mezzi adeguati qualsiasi situazione di disagio anche economico, di solitudine, di degrado e di abbandono. Solo così si potranno realizzare i nostri progetti di tutela dell’ambiente, di rilancio economico, di una città organizzata nelle sue strutture e nei suoi servizi, di una gestione fiscale dell’ente messa in sicurezza”.

 

Alessandro Chizzini 



«Indietro
Laura De Ronzo L'intervista della settimana
Laura De Ronzo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising