Sei in: Home»Comuni»Tricase

Al "Panico" un Ambulatorio nutrizionale per i pazienti oncologici

[30/05/2019] TRICASE

Al "Panico" un Ambulatorio nutrizionale per i pazienti oncologici

Dal 1° giugno presso l’ospedale sarà attiva la nuova struttura (la prima in Salento), dove un team di specialisti potrà suggerire percorsi dietologici specifici a chi affronta la chemioterapia o la chirurgia addominale 

 

Tricase avrà presto l’Ambulatorio di Nutrizione, il primo in Salento ed il secondo in Puglia dopo San Giovanni Rotondo, un fiore all’occhiello per la platea, sempre più numerosa, di pazienti oncologici dell’ospedale “Cardinal Panico”. Una corretta alimentazione infatti può aumentare l’efficacia delle cure per sconfiggere i tumori. 

La presentazione ufficiale del nuovo servizio si è tenuta lo scorso 25 maggio nella sala di Palazzo Gallone alla presenza di un ospite di calibro quale il professor Giacinto Miggiano, direttore dell’UOC di Nutrizione Clinica della Fondazione Policlinico Gemelli in veste di relatore, assieme ai nuovi professionisti in forze al Panico: Massimo Viola (primario di Chirurgia Generale), Emiliano Tamburini (primario di Oncologia) e Daniela Romualdi (primario di Ginecologia). Nel corso della giornata di sabato, si è parlato anche del ruolo della farmacia nella nutrizione con Giusi Ferraro, direttore della Farmacia Ospedaliera di Tricase e la dottoressa Isabella Scarnera

Il nuovo ambulatorio sarà composto da una squadra di specialisti quali un medico chirurgo, due farmacisti e un biologo, i quali faranno un profilo del paziente tramite esami ematochimici con riferimento agli indici nutrizionali e parametri antropometrici allo scopo di definirne lo stato nutrizionale. Una volta eseguita la diagnosi, verranno prescritti consigli dietologici specifici. L’attività dell’ambulatorio corre su un doppio binario, rivolgendosi sia a quei pazienti che sono stati sottoposti o dovranno sottoporsi a chirurgia addominale e fornendo un supporto diretto dal punto di vista alimentare, sia a coloro che stanno affrontando un percorso di cure chemioterapiche. 

Il Laboratorio è stato realizzato grazie all’impegno dell’associazione “Alessandra x le Donne” e al supporto operativo della Pia Fondazione Cardinale Panico. In tema di salute ricordiamo che proprio in questi giorni la città di Tricase, è stata insignita nel corso di una conferenza di presentazione al Ministero della Salute a Roma, del riconoscimento di “Città del Sollievo”, un riconoscimento che già dal nome riconduce a l’altro polo d’eccellenza, l’Hospice Casa di Betania, luogo in cui anche la fase terminale della vita vede rispettata la dignità e sofferenza del degente. 

 

M. Maddalena Bitonti 



«Indietro
Laura De Ronzo L'intervista della settimana
Laura De Ronzo

Web Agency Lecce sciroccomultimedia Posizionamento sui motori di ricerca webrising